COATurier. A Martina Franca il primo evento internazionale sul sistema moda

/ Autore:

Economia


Si terrà a Martina Franca dal 29 settembre al 3 ottobre 2021 COATurier, il primo evento organizzato nel distretto del capospalla dedicato alle imprese, ai buyer internazionali e al mondo della manifattura. Pensato e organizzato da CNA-Federmoda Puglia, in collaborazione con il Comune di Martina Franca, l’Italian Trade Agency, la Regione Puglia e in partenariato con la Camera di Commercio di Taranto, COATurier ha l’ambizioso obiettivo di tracciare il punto della situazione del sistema manifatturiero meridionale gettando le basi per creare una piattaforma di intelligenze collettive per affrontare le sfide dei mercati globali.
 
Tra workshop, talk, visite in azienda e incontri business, COATurier si candida a diventare un punto di riferimento nazionale per il sistema moda.
 
“Dobbiamo stringerci a coorte, unire”, commenta Daniele Del Genio, imprenditore di Martina Franca e presidente regionale di CNA-Federmoda, “perché la sfida che stiamo per affrontare non riguarda un solo imprenditore, una sola sigla sindacale, ma tutto il territorio. Dobbiamo connettere le intelligenze artigianali, che sono il tratto tipico della qualità del Made in Italy. Connettere non solo le risorse del settore, ma allargare lo sguardo, coinvolgere altri settori, esondare, tenere insieme tutto. Dobbiamo dimostrare che la Puglia può essere meta privilegiata per lo sviluppo della moda, così come lo sono altri territori italiani. Abbiamo le potenzialità per far crescere a livello internazionale il nostro sistema fashion. Per questo mi sento di ringraziare non solo i partner e chi sostiene, ma anche Martino Filomena, collega imprenditore di Martina Franca e presidente provinciale del settore moda di Confindustria , che ha sposato l’evento”. Un evento sostenuto anche dalla Camera di Commercio: “La nostra collaborazione è figlia di un accordo di programma e perché la nostra Istituzione è al fianco delle imprese del territorio che hanno voglia di mettersi in discussione”, spiega l’onorevole Gianfranco Chiarelli, commissario straordinario della Camera di Commercio di Taranto, che ha ospitato la conferenza stampa di lancio.
 
Alla conferenza stampa hanno partecipato i rappresentanti istituzionali della Regione Puglia e del Comune di Martina Franca, che sostengono il progetto. L’assessore Alessandro Delli Noci, con delega allo Sviluppo Economico della Regione, commenta: “Non solo la Regione sostiene le iniziative per il Made in Italy, ma sta lavorando per la creazione del brand Made in Puglia. Entro la fine dell’estate abbiamo previsto l’uscita di un bando per l’internazionalizzazione”. Sostegno all’evento anche dall’assessore regionale all’Agricoltura Donato Pentassuglia, intervenuto in remoto: “Metteremo in vetrina la tradizione e la nostra storia, ma anche l’innovazione, ma anche il know how, frutto di sacrifici di tanti anni. La manifattura, insieme ai prodotti della nostra terra, sono un binomio che potranno portarci lontano. Chi ha lavorato sulla qualità è rimasto a galla e su questo dobbiamo investire”.
 
L’evento COATurier non nasce per caso, ma arriva in seguito a un percorso di consapevolezza che il territorio ha iniziato da qualche tempo, come spiega Bruno Maggi, assessore alle Attività Produttive del Comune di Martina Franca: “Abbiamo investito per la creazione dell’ITS per la moda e a novembre abbiamo firmato il protocollo per il Made in Italy. Martina Franca sta lavorando molto per il rilancio del settore, al fianco delle imprese manifatturiere”. “Una città con più di cinquemila abitanti non può vivere di solo turismo, l’industria è strategica per il sostegno e lo sviluppo. Abbiamo la fortuna di avere produzioni pulite, in un territorio bellissimo e maestranze che hanno un altissimo livello di competenze. Questo evento serve a attirare l’attenzione e permetterci di confrontarci con imprese nazionali e internazionali”, spiega Franco Ancona, sindaco di Martina Franca, in conclusione.
 
Alla conferenza stampa hanno partecipato il dirigente della Regione Puglia Giuseppe Pastore, e Vincenzo Lucariello, in rappresentanza dell’Italian Trade Agency.
 

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?