Anche a Fasano l’estate live di Diodato

* di Domenico Carriero

Si esibirà l’8 agosto al Locus Festival a Fasano il vincitore di Sanremo 2020. Una tourneè che si concluderà il 19 Settembre all’Arena di Verona.

Dopo il successo dei live estivi dello scorso 2020, Diodato è pronto a incontrare nuovamente il suo pubblico in occasione di una serie di concerti partiti il 15 luglio dal Pistoia Blues Festival e che si concluderanno il 19 Settembre, dove per la prima volta l’artista suonerà live all’Arena Di Verona, tempio della musica nel mondo.

Diodato, riconosciuto tra i cantautori più raffinati e apprezzati del nuovo panorama musicale italiano, già pluripremiato nella musica e nel cinema, torna live per il secondo anno consecutivo con una serie di concerti che attraverseranno l’Italia. L’8 agosto canterà al Locus Festival di Fasano (BR), presso il suggestivo Parco Archeologico Egnazia, con orario di inizio alle 21, per poi proseguire il 14 agosto al Parco dei Suoni a Riola Sardo (OR). Il tour si concluderà il 19 settembre all’Arena di Verona.

Per questa estate italiana Antonio ha ampliato la formazione sul palco rispetto allo scorso anno, portando con sé un forte impatto emozionale e sonoro, energico, suonato da una band straordinaria composta dal Maestro Rodrigo D’Erasmo al violino, Greta Zuccoli alla voce, Andrea Bianchi alle chitarre, Alessandro Commisso alla batteria, Gabriele Lazzarotti al basso, Lorenzo Di Blasi alle tastiere, Beppe Scardino al sax baritono e flauto e Stefano “Piri” Colosimo alla tromba e flicorno.

Diodato e i suoi musicisti sono tornati ad entusiasmare dal vivo con spettacoli di suoni e melodie esaltanti e coinvolgenti, affidati alla bellezza dei successi del cantautore che con l’ultimo album “Che vita meravigliosa” (Carosello Records) ha ricevuto dei riconoscimenti entrati nella storia della nostra musica.

Le prevendite delle date estive, prodotte e organizzate da OTR Live, sono aperte e disponibili su TicketOne. Gli eventi si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

Diodato è l’unico artista italiano ad aver vinto nello stesso anno, oltre al Festival di Sanremo con il brano “Fai Rumore”, il David Di Donatello, il Nastro D’Argento e il Ciak D’oro con il brano “Che vita Meravigliosa” (Carosello Records) come “Migliore canzone originale”, colonna sonora del film “La Dea Fortuna” di Ferzan Özpetek. Diodato è stato il primo artista al mondo a esibirsi alla cerimonia di chiusura della 77^ Mostra del Cinema di Venezia nel 2020 e lo stesso anno ha anche vinto agli MTV EMA come “Best Italian Act”

A maggio 2021 ha firmato “L’uomo dietro il campione” la main song del Divin Codino (Netflix), film dedicato a Roberto Baggio. Diodato firma la main song de Il Divin Codino, disponibile su Netflix dal 26 maggio. “L’uomo dietro il campione” è il fedele racconto in musica della leggenda di Roberto Baggio. Il brano è un incalzante mid-tempo dal ritmo trascinante che, come non mai, vede Antonio ispirato nell’affondare le radici nel mito del Raffaello del calcio italiano. Un arrangiamento dinamico ed esuberante plissettato di rock fa da tappeto alle parole di Diodato che, col suo timbro gentile, costruisce un crescendo in cui si fanno spazio emozioni di una storia tutta italiana, la storia del campione divino.

*Vincenzo Salamina e Domenico Carriero sono appassionati di musica e hanno un canale su Youtube chiamato Music Challenge (che potete seguire qui). Inoltre hanno una pagina Facebook sulla quale trasmettono in diretta le loro interviste (raggiungibile da qui). Con ValleditriaNews condividono amichevolmente le interviste a musicisti e artisti noti o meno della scena musicale italiana

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.