Einaudi a Martina Franca. È sold out!

/ Autore:

Società


C’era da aspettarselo. Il concerto del maestro Ludovico Einaudi, organizzato nell’ambito dell’ecofestival Estensioni, a Martina Franca, è andato tutto esaurito a una settimana dalla data dell’evento. Mille posti e un pianoforte nel cuore della riserva del Parco Regionale delle Pianelle di Martina Franca, un evento fortemente voluto dagli assessorati al Turismo e all’Ambiente del Comune di Martina Franca e organizzato da Idea Show, specializzata in spettacoli ad alto tasso di qualità. La data di Martina Franca è stata presa d’assalto da tutti coloro che non hanno voluto mancare l’occasione di vivere la straordinaria esperienza della musica d’autore in un contesto naturale unico in Italia.

Il concerto di Ludovico Einaudi rientra tra quelli previsti nell’ecofestival Estensioni, che ha portato a Martina Franca tre date di altrettanti artisti internazionali, nel nome della qualità musicale e del rispetto dell’ambiente. Quello di Einaudi, del 12 agosto, è il secondo appuntamento, dopo quello del 15 luglio coi Magasin du Café col loro concerto a pedali e quello del 26 agosto dei 40 Fingers, presso quella splendida cornice che è Masseria Palesi.

Per tutti e tre gli appuntamenti musicali è stato incentivato l’utilizzo delle navette gratuite, per evitare di raggiungere i luoghi dei concerti coi mezzi privati, per impattare il meno possibile. Per il concerto di Einaudi le navette partiranno da contrada Pergolo, a Martina Franca, a partire dalle 18.00. Lo sforzo organizzativo è stato doppio: da un lato offrire un evento di qualità al pubblico, dall’altro garantire il minor impatto ambientale possibile. Una sfida lanciata dagli assessori Gianfranco Palmisano e Valentina Lenoci e colta da Giovanni Marangi, di Idea Show.

Per raggiungere questi obiettivi sono stati coinvolti fin da subito le associazioni ambientaliste del territorio, il circolo Legambiente Valle d’Itria, la cooperativa Serapia e Plastic Free. Grazie alla loro esperienza è stato possibile redigere un decalogo comportamentale diffuso tra il pubblico e sui social per comportarsi nella maniera più leggera possibile, perché rispettare la natura non significa solo non gettare rifiuti nel bosco, ma anche abituarsi ai suoi silenzi. A garanzia di questo è stato nominato un eco-direttore, individuato in Pietro Chiatante della cooperativa Serapia.

Se la dimensione ambientale è garantita dall’esperienza delle associazioni, quella musicale lo è stata da Idea Show, che ha concentrato i suoi sforzi organizzativi per offrire al pubblico una straordinaria esperienza. Il concerto tanto atteso del maestro Ludovico Einaudi sarà la prova che è possibile godere di ottima musica senza compromettere la natura.

L’ecofestival è stato possibile grazie al sostegno della Regione Puglia e del Comune di Martina Franca e agli sponsor Serveco, Miccolis e Masseria Pianelle.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?