Giornate europee del Patrimonio. Martina Franca celebra Domenico Carella

/ Autore:

Cultura


Le giornate europee del Patrimonio costituiscono la più coinvolgente e partecipata occasione su scala europea per la conoscenza e la valorizzazione del Patrimonio culturale. Il Ministero dei Beni culturali aderisce all’iniziativa sul tema: “Il Patrimonio culturale. Tutti inclusi”. Così viene sottolineata l’importanza della universalità e dei coinvolgimenti di tutti per la conoscenza e la valorizzazione di questa preziosa eredità culturale da trasmettere alle future generazioni.

L’Amministrazione comunale di Martina dal 2012 aderisce a queste giornate che consentono ai cittadini e ai visitatori di conoscere beni culturali poco noti e storicamente rilevanti per la nostra Comunità, nello spirito della Convenzione di Faro del 2005. Le Giornate Europee del Patrimonio del 2021, giunte alla decima edizione a Martina Franca, attuano pienamente quanto previsto dagli Indirizzi di governo approvati nel 2017 dal Consiglio comunale di Martina in merito alla valorizzazione del Patrimonio storico artistico ed architettonico.

Queste giornate riportano l’attenzione su alcuni beni culturali e dalla varia edizioni sono scaturite azioni pubbliche e private di restauro di alcuni beni. La città di Martina, nel pieno rispetto della normativa nazionale e regionale del contenimento epidemiologico da Covid19 intende completare per la decima edizione la conoscenza del patrimonio pittorico del pittore Domenico Carella, nell’anno del suo trecentesimo anno dalla nascita, presente in alcune chiese di Martina. In particolare, nella Basilica di San Martino, nella Chiesa di san Domenico, nella Chiesa di Santa Maria della Purità.

Ovviamente per via del Covid 19 non sarà possibile visitare le opere contenute nelle Dimore storiche private. Le visite in queste chiese (Basilica di San Martino, nella Chiesa di san Domenico, nella Chiesa di Santa Maria della Purità) verranno organizzate con la collaborazione degli studenti dell’IISS ” Da Vinci” che, coordinati con opportuno progetto da parte della scuola e dalla prof.ssa Adriana Lucarella, con la formazione da parte dell’esperto professor Piero Marinò, accoglieranno in ore stabilite i visitatori.

Questa iniziativa segue quella della mostra organizzata a Palazzo Ducale “Carella Pinxit. Il sacro e il profano nella pittura di Domenico Carella” per onorare il pittore pugliese nel trecentesimo anniversario della sua nascita.

Il tema sarà “La pittura di Carella nelle chiese di Martina Franca”.

A completare questa iniziativa ci sarà la possibilità di visitare, a cura dell’associazione Ecomuseale, le sale del Piano Nobile di Palazzo Ducale affrescate, come è noto, da Carella e recentemente restaurate.

Infine, a conclusione delle due giornate saranno organizzati due concerti di musica classica nelle chiese dove si trovano le opere di Carella in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi (Domenica 26) e il Trio Gentile di violino e violoncello (sabato 25).

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?