Comuni ciclabili. Locorotondo si aggiudica per la quarta volta la “bandiera gialla”

/ Autore:

Società


Il Comune di Locorotondo, per il quarto anno consecutivo, si aggiudica il premio “Bandiera Gialla” della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, “per l’impegno nella promozione e nella realizzazione di infrastrutture e politiche a favore della bicicletta”.

L’iniziativa, promossa dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e giunta alla quarta edizione, valuta e attesta il grado di ciclabilità dei comuni italiani, accompagnandoli in un percorso virtuoso verso politiche bike friendly. Ogni anno le amministrazioni hanno tre “finestre” per poter rinnovare o candidare ex-novo la loro presenza nella rete FIAB-Comuni Ciclabili: a inizio anno, a maggio e a luglio, momento di chiusura ufficiale dell’edizione.

Ad oggi le realtà FIAB-Comuni Ciclabili nel nostro Paese sono rappresentative di quasi 9,5 milioni di abitanti ovvero più del 15% della popolazione italiana. L’edizione 2021 ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica e del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Il riconoscimento attribuisce alle località e ai loro territori un punteggio da 1 a 5 assegnato sulla base di diversi parametri e indicato sulla bandiera gialla con il simbolo dei bike-smile. Quattro le aree di valutazione. Per accedere il comune deve possedere almeno un requisito nelle aree “mobilità urbana” (ciclabili urbane/infrastrutture e moderazione traffico e velocità), “governance” (politiche di mobilità urbana e servizi) e “comunicazione e promozione”, mentre non è obbligatorio per la valutazione d’accesso il requisito nell’area “cicloturismo”.

“Quello della nostra città – sottolinea l’assessore alla viabilità, Vito Speciale – è un risultato che ci inorgoglisce, poiché sottolinea che l’indirizzo della nostra Amministrazione in termini di mobilità sostenibile e promozione della ciclabilità, è quello giusto. Educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e alla possibilità di spostarsi in maniera alternativa ed eco-friendly, dovrebbe essere obiettivo primario di ogni amministratore. Per questo abbiamo deciso di proseguire su questa strada: in bicicletta!”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?


Commenti