Bentornato papà. Questa sera in anteprima al Verdi il film di Domenico Fortunato

/ Autore:

Società


Dopo aver emozionato il pubblico del Bif&st che lo ha accolto con un lungo e sentito applauso a fine proiezione, Bentornato papà, il nuovo film di Domenico Fortunato, sarà presentato in anteprima cinematografica, mercoledì 6 ottobre alle ore 21.30, al Cinema Teatro Verdi di Martina Franca, la città che ha ospitato la maggior parte delle scene del film. A incontrare e salutare il pubblico ci saranno il regista Domenico Fortunato, anche interprete del film, il cast, tra cui si segnalano le martinesi Sara Putignano e Giuliana Simeone, oltre alle tantissime comparse della perla della Valle d’Itria, il produttore Cesare Fragnelli e il Presidente dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata, Giulio Dilonardo. 

Il film, una produzione Altre Storie con Rai Cinema, prodotto da Cesare Fragnelli, con il contributo della Regione Puglia e di Apulia Film Commission, è un’intensa e commovente storia familiare con  Domenico Fortunato, anche nel ruolo di protagonista, Donatella Finocchiaro, Riccardo Mandolini (protagonista della serie Netflix Baby), l’esordiente Giuliana Simeone, affiancati da Dino Abbrescia, Giorgio Colangeli, Giulio Beranek, Silvia Mazzieri, Sara Putignano, Franco Ferrante.

Bentornato papà racconta la storia di una famiglia con un legame profondo, nonostante alcune incomprensioni. Franco, un padre che ha dedicato la vita ai suoi cari e al lavoro. Il figlio Andrea, studente con le proprie ambizioni e inquietudini. La figlia Alessandra, sensibile e con il sogno di diventare maestra. La moglie Anna apprensiva e amorevole. Il fratello, Silvano, a cui è molto legato. Un tragico evento colpisce Franco improvvisamente, sconvolgendo la sua vita e quella dei suoi cari. Per tutti inizia un percorso terapeutico dell’anima alla ricerca di un nuovo equilibrio. Ma tutto cambierà ancora una volta.

Un viaggio nelle emozioni più profonde e contrastanti dell’animo umano, in cui le difficoltà e il dolore diventano per una famiglia occasione di ritrovarsi, concedendosi tutto quel tempo necessario per parlare, capirsi, spiegarsi. 

 “Il cinema è un sogno spesso seguito e apprezzata dalla gente,” dichiara il produttore della pellicola ,con Rai Cinema, Cesare Fragnelli “ma quando si realizza un film e lo si accompagna nella propria città questo sogno diventa magia. Invito caldamente i miei concittadini ad esserci, nel rispetto delle regole anti Covid, non c’è luogo e gente con cui vorrei più condividere la prima proiezione al cinema di quest’opera. Godere il piacere di questo film insieme è ciò che in questi giorni mi rende felice”.

Il Presidente dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata, Giulio Dilonardo, titolare del Cinema Teatro Verdi di Martina Franca, aggiunge: “La pandemia ha avuto effetti durissimi tra i comparti dell’audiovisivo. Dopo quasi due anni dell’era Covid-19 si inizia a parlare di ritorno in sala, in seguito ad un lungo periodo di incertezze. Il vuoto è stato colmato dai servizi di streaming, che hanno moltiplicato l’offerta grazie a un aumento della domanda di contenuti, con riflessi positivi sulla produzione, ma con la perdita di quella poesia che solo la sala cinematografica sa raccontare quanto le luci si spengono. Questa è l’occasione migliore per tornare tutti insieme e con decisione a frequentare la sala della nostra città”

Bentornato papà è stato girato tra Roma e Martina Franca. La sceneggiatura del film è di Cesare Fragnelli, Francesca Schirru, Lorenzo Righi, Michele Santeramo, Domenico Fortunato, la fotografia è affidata a Giorgio Giannoccaro, la scenografia a Marco Vigna, le musiche originali a Silvia Nair e i costumi sono a cura di Magda Accolti Gil. Francesca Schirru è l’aiuto regia e Antonio Alessi è l’organizzatore generale. Nella troupe si segnalano altri due martinesi doc: Nicola Masciullo, nel ruolo di direzione di produzione, e Daniele Rizzi, ispettore di produzione.  

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?