Fascisti occupano sede della Cgil nazionale. Il sindacato risponde: domani le sedi aperte

/ Autore:

Politica


Durante la manifestazione di Roma contro il green pass, una frangia di estrema destra ha assaltato e occupato la sede della Cgil nazionale. Un atto senza precedenti nella storia della Repubblica Italiana, più che una provocazione un vero gesto intimidatorio da parte di estremisti che negli ultimi anni hanno proliferato anche con un certo “silenzio assenso” da parte delle istituzioni democratiche.

In tutta risposta il sindacato più grande d’Italia apre le proprie sedi, domani, domenica 10 ottobre 2021, dalle 9.00 alle 13.00.

Ecco cosa scrive la Cgil Taranto:

Anche la CGIL di Taranto domani, domenica, terrà le sue sedi aperte.

È la risposta che la storica sigla sindacale, a tutti i livelli, dal nazionale alle sedi di provincia, ha inteso dare all’assalto squadrista e fascista avvenuto oggi durante un corteo no-greenpass a Roma.

Esponenti di Forza Nuova e del movimento hanno vandalizzato l’ingresso di Corso d’Italia della sede nazionale della CGIL mettendo in atto un chiaro gesto intimidatorio nei confronti di una istituzione da sempre presidio e garanzia di libertà, diritti e democrazia.

Così quando la violenza ha il sopravvento la risposta civile e democratica non si deve fare attendere – dice il segretario generale della CGIL di Taranto, Paolo Peluso – domani per questo saremo aperti, e pronti ad ospitare nelle nostre sedi tutti coloro che tale violenza vogliono respingere. Saremo aperti dalle 9.00 alle 13.00, e isseremo ancora una volta la nostra bandiera come vessillo di legalità e fiducia nelle istituzioni che su tale spregevole episodio sapranno far luce.

Domani, per tutta risposta, il segretario nazionale della CGIL Maurizio Landini, ha convocata a Roma anche l’assemblea straordinaria del sindacato.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?