PUG, in settimana altri due incontri con la cittadinanza: le info utili

/ Autore:

Società


Piano Urbanistico Generale, il 3 e il 4 novembre altri due momenti di confronto con i cittadini. Lo comunica la segreteria del sindaco di Martina Franca in una nota stampa:

Continuano gli incontri tematici con i cittadini sul Piano Urbanistico Generale di Martina Franca. Il Sindaco Franco Ancona e l’ingegnere Lorenzo Lacorte, progettista e coordinatore dell’Ufficio Piano, mercoledì 3 novembre all’ISS Majorana (ore 17,30) illustreranno i possibili scenari previsti dalla bozza del Piano Urbanistico relativamente al “Sistema Produttivo”.

Giovedì 4 novembre (ore 17.30 al Cav di via Mottola) si parlerà “Servizi e Spazi Pubblici”.

Come gli incontri della scorsa settimana, anche i prossimi appuntamenti costituiranno importanti momenti di confronto con i cittadini che potranno intervenire per porre domande o proporre contributi che potranno essere recepiti nella bozza del Piano in discussione.

“I precedenti incontri hanno registrato la partecipazione di numerosi cittadini che ringrazio anche per i contributi che hanno portato alla discussione. Il mio auspicio – ha dichiarato il Sindaco Ancona – è che anche i prossimi appuntamenti siano delle proficue occasioni di confronto”.

Il fitto calendario di incontri prevede, inoltre, un nuovo momento di confronto con una delegazione di San Paolo per approfondire le criticità sollevate dai residenti della contrada nell’incontro del 25 ottobre e individuare le opportune soluzioni ai temi posti.

Si ricorda che è sempre possibile consultare la bozza del PUG al seguente indirizzo: https://drive.google.com/drive/folders/1FSDR_C9XpFpMZGLyZdzCBglSpTLIXLkC e che i cittadini possono inviare il proprio contributo al link https://www.comune.martinafranca.ta.it/pagina1337_piano-urbanistico-generale.html

Mentre, per ulteriori approfondimenti, l’ingegnere Lacorte riceve il pubblico all’Ufficio di Piano il martedì dalle 12 alle 14 e il giovedì dalle 15 alle 17.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?