Guerra in Ucraina. Alcune iniziative benefiche

Tante sono le iniziative benefiche a favore della popolazione ucraina vittima della guerra con la Russia. Non esiste al momento un canale ufficiale e unico con cui comunicare e inviare viveri e beni in Ucraina, e ogni associazione, per fronteggiare l’emergenza, si organizza in autonomia.

I francescani hanno attivato una raccolta fondi per sostenere i confratelli che sono rimasti in Ucraina a dare conforto alla popolazione locale (qui il link per contribuire).

È possibile donare anche alla Caritas diocesana di Taranto (IT08H0538515804000000036485) che ha organizzato una raccolta di beni di prima necessità: bende sterili, paracetamolo 500, antidolorifici, collare cervicale, coperte, piumoni e indumenti intimi per bambini. Per quanto riguarda vestiti e alimenti a lunga scadenza, comunicano da Taranto, si è già attivata la Caritas nazionale. L’appello è stato fatto proprio dal Gruppo Scout Martina Franca 3, che ha attivato un centro di raccolta presso il Villaggio del Fanciullo, da oggi mercoledì 2 marzo fino a venerdì 4 marzo, dalle ore 18.30 alle 20.00 e sabato 5 marzo dalle 9.30 alle 11.00. Quindi chi ha voglia, può portare quanto chiedono presso il centro di raccolta di Martina Franca. Anche la parrocchia di Regina Mundi ha attivato un centro di raccolta temporaneo che poi confluirà a Taranto.

Croce Rossa, UNHCR e Unicef hanno attivato un servizio di SMS solidale, al numero 45525. La Croce Rossa ha attivato anche una raccolta fondi a cui si può accedere qui.

(fonte foto: avvenire.it)

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.