Carovita, Cassese: urgono misure a sostegno di pesca e agricoltura

/ Autore:

Economia


“L’intera filiera agroalimentare nazionale ha garantito cibo di qualità a prezzi ragionevoli agli italiani durante tutta la pandemia, nonostante i leciti timori e le difficoltà. Dinanzi a un’emergenza che riguarda i rincari energetici e dei carburanti, le difficoltà nell’approvvigionamento delle materie prime, come fertilizzanti e mangimi, dobbiamo necessariamente mettere in campo una serie di misure che abbiano impatto nell’immediato sulla pesca e agricoltura del nostro Paese. Ciò nel solco di quella transizione ecologica che il comparto primario sta già interpretando da protagonista e che deve essere reinterpretata nell’obiettivo di una maggiore autonomia produttiva nazionale”.

Lo dichiara il deputato Gianpaolo Cassese, esponente M5S in commissione Agricoltura, a margine del question time che ha presentato oggi nell’Aula di Montecitorio.“Ringrazio il ministro Patuanelli per la lucidità con cui sta affrontando questa fase drammatica per il comparto primario. Innanzitutto facendo una fotografia delle nostre necessità produttive, agendo a livello diplomatico per diversificare i Paesi per l’approvvigionamento delle materie prime, convincendo l’Ungheria ad abbandonare il blocco ipotizzato sull’export sino alla revisione di alcuni regolamenti comunitari che sarà oggetto di discussione durante l’Agrifish della prossima settimana”.

“A ciò si affiancano – aggiunge il deputato – le tante misure che il Governo può mettere in campo autonomamente, tra cui quella sul digestato equiparato, che, ha annunciato oggi Ministro, verrà introdotta nel prossimo decreto. Si tratta di una proposta da me più volte sollecitata attraverso atti parlamentari che ha trovato nel MIPAAF un riscontro positivo.”“Tra i molti interventi in programma, la rinegoziazione dei debiti con garanzie gratuite, la moratoria dei mutui, la decontribuzione per dare maggiore liquidità alle imprese, un contributo sui fertilizzanti” aggiunge Cassese. “Invitiamo, pertanto, il ministro Patuanelli e il Governo a lavorare su un decreto ad hoc, a cui saremo ben lieti di dare il nostro contributo per superare questa fase emergenziale drammatica che vive il comparto primario e per pianificare azioni strutturali per aumentare la produzione agroalimentare interna” conclude il deputato.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?