Covid, oggi cessa lo stato d’emergenza. Tutte le novità

/ Autore:

Società


Col DL 24/2022 si registra un capitolo molto importante nel contrasto al Covid. Finisce infatti oggi e dopo due anni lo stato di emergenza, fermo restando, fino al 31 dicembre 2022, la possibilità, per il Ministero della Salute, di adottare nuove ed eventuali ordinanze.

Da domani cessa l’obbligo di green pass per il consumo di cibo e bevande all’aperto, per accedere a negozi e uffici pubblici, per utilizzare i mezzi di trasporto pubblico locale, metropolitane, tram e autobus. Si aggiungono inoltre attività sportive outdoor e hotel (solo i ristoranti degli alberghi saranno accessibili con certificato verde).

Il certificato verde di base verrà richiesto per i luoghi di lavoro (con possibilità di smart working semplificato fino al 30 giugno) e per l’accesso, fino al 30 aprile, a ristoranti al chiuso (comprese mense e catering), a concorsi pubblici e corsi di formazione, colloqui in presenza negli istituti penitenziari, spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e a mezzi di trasporto a lunga percorrenza.

Quello rafforzato servirà, sempre fino al 30 aprile, solo per alcune attività:

  • piscine, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere, per le attività che si svolgono al chiuso,
  • convegni e congressi;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, per le attività che si svolgono al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;
  • feste comunque denominate, conseguenti e non conseguenti alle cerimonie civili o religiose, nonché eventi a queste assimilati che si svolgono al chiuso;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati;
  • partecipazione del pubblico agli spettacoli aperti al pubblico, nonché agli eventi e alle competizioni sportivi, che si svolgono al chiuso.

Abolito infine da domani 1° aprile 2022, il green pass base per l’accesso ai negozi per i servizi alla persona (come estetisti e parrucchieri), banche e poste.

Resta confermato l’obbligo, fino al 30 aprile 2022, di indossare le mascherine di tipo FFP2 “in tutti i luoghi al chiuso”, tranne in case private e scuole (che hanno regole proprie). Inoltre, sempre fino al 30 aprile, vanno indossate le mascherine FFP2 per:

  • l’utilizzo dei mezzi di trasporto
  • l’accesso a funivie, cabinovie e seggiovie
  • gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati;
  • eventi e competizioni sportive.

Fino al 30 aprile 2022, devono essere indossate mascherine, anche chirurgiche, in sale da ballo e discoteche ad eccezione del momento del ballo.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?