Comunali 2022. Il centrodestra si compatta su Tommaso Scatigna

/ Autore:

Politica


Sorpresa nel centrodestra martinese a pochi mesi dalle elezioni. La coalizione candiderà l’ex sindaco di Locorotondo, recentemente diventato responsabile provinciale di Fratelli d’Italia. La scelta di puntare sull’ex primo cittadino della città dirimpettaia è avvenuta su pressione dei livelli politici regionali che si preparano alle prossime elezioni nazionali.

Negli anni in cui Tommaso Scatigna è stato sindaco di Locorotondo è stato preso a modello dai cittadini martinesi orientati a destra, come alternativa concreta al centrosinistra di Franco Ancona. Le motivazioni della scelta di Scatigna vanno ricercate tra la necessità di puntare su un volto conosciuto, ma con esperienza di governo, e la scelta di un nome condiviso da tutti. D’altronde Scatigna rientra nel profilo tracciato qualche settimana fa dalla coalizione riunita al Park Hotel San Michele.

Logo della campagna elettorale per Scatigna sindaco di Martina Franca

Dopo aver perduto la possibilità di arrivare a Roma, Tommaso Scatigna è tornato alla sua attività imprenditoriale, ma sembra aver accettato la proposta dei rappresentanti martinesi, tra cui l’ex onorevole Gianfranco Chiarelli, Michele Marraffa e Renato Perrini, con una certa soddisfazione.

Chissà se la scelta di Scatigna non possa far tornare nei ranghi anche Angioletto Gianfrate.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?