Teatro. Minchia signor tenente: al “Cappelli” in scena la Sicilia del 1992

/ Autore:

Cultura


Mafia e legalità nella commedia in scena al Piccolo Teatro Comunale Cappelli:

Con la storia comica, travolgente, reale e dal finale amaro di una stazione dei Carabinieri nella Sicilia di 30 anni fa continua al Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli la Stagione Teatrale 2022 organizzata dall’Amministrazione Comunale di Martina in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Giovedì 7 aprile va in scena Minchia signor tenente di Antonio Grosso, con Gaspare Di Stefano, Federica Carruba Toscano, Francesco Nannarelli, Antonello Pascale, Francesco Sigillino, Gioele Rottini e Natale Russo. La regia è di Nicola Pistoia.

Alla vicenda, ambientata in Sicilia nel 1992, fanno da sfondo le stragi di stampo mafioso in cui furono uccisi Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e Paolo Borsellino con i poliziotti delle rispettive scorte. Protagonisti sono gli eroi silenziosi delle forze dell’ordine, in questo caso i carabinieri.

In un piccolo paese dell’isola c’è una caserma dei Carabinieri, posta su un cucuzzolo di una montagna. I militari dell’Arma (ognuno proveniente da una regione italiana diversa) affrontano la quotidianità del paesino in cui l’individuo che turba di più la gente del posto è il ladro di galline (una volpe!!). Tra sfottò, paradossi, un matto che denuncia sempre cose impossibili e situazioni personali (uno dei militari è fidanzato con una ragazza del posto) i ragazzi si sentono parte comune di una famiglia, un’unica famiglia. L’arrivo di un tenente destabilizzerà l’unione dei 5 carabinieri. Minchia signor tenente è la commedia cult degli ultimi 8 anni, in cui si parla di mafia ma in maniera totalmente comica e originale, si ride tanto ma alla fine si riflette.

Costo dei biglietti: primo settore 15 euro, secondo settore 12 euro. Costi ridotti per spettatori oltre 65 anni, giovani fino a 26 anni, gruppi di almeno 10 persone appartenenti ad associazioni ed enti del territorio comunale, appartenenti alle Forze Armate, diversamente abili aderenti ad associazioni. Una riduzione speciale è prevista per gli studenti universitari e delle scuole secondarie per i quali il costo del biglietto è di 8 euro. Le vendite saranno attive anche online e nei punti vendita Vivaticket.

Per info telefonare ai numeri 080/4113121 – 328/4860906. Il botteghino del Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli, in vico II Giuseppe Testa n.16 (angolo via De Amicis), sarà aperto ogni mercoledì dalle 18 alle 21 e nei giorni degli spettacoli dalle 17.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?