Aeroporto Grottaglie, Perrini: senza collegamenti ferroviari e stradali sarà impossibile volare

/ Autore:

Società


“Volare da Grottaglie significa anche poter raggiungere facilmente e agevolmente l’aeroporto sia in auto sia in treno, una situazione che – così come mi è stato riferito dal presidente Antonio Vasile di Aeroporti di Puglia che ho incontrato il 15 aprile scorso – presenta non pochi problemi a causa di mancato completamento o non avvio di lavori di raccordi stradali sulla Statale 7. Per questo ho chiesto e ho ottenuto un incontro per venerdì prossimo, 29 aprile, con il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, per avere aggiornamenti sullo stato del procedimento ed i tempi di esecuzione delle opere stradali previste.

“L’incontro, al quale parteciperanno anche i consiglieri provinciali di Fratelli d’Italia, Galatone e Puglia, servirà a fare chiarezza anche sulla possibilità di lavori di accessibilità ferroviaria dell’Arlotta con i fondi del PNRR per i quali  esiste un vecchio progetto di connessione ferroviaria dell’Aeroporto del Salento con la stazione di Brindisi (2017), con i suoi due bracci ferroviari, uno di questi in direzione Brindisi-Taranto (Stazione Nasisi), ancora oggi sprovvisto di ingresso e stazione aeroportuale nel nostro Aeroporto di Taranto-Grottaglie, tratta intermedia ed ad appena 1 km dalla rete Rfi. Con il Decreto Interministeriale n. 6 del 18 gennaio del 2018 era stato riconosciuto al Gestore aeroportuale pugliese la possibilità di gestire una Rete Unica Aeroportuale Pugliese con Taranto-Grottaglie, ma a condizione che lo stesso gestore si impegni a promuovere la connettività dei territori e il miglioramento dell’intermodalità, con impegno da parte del Ministero dei Trasporti di includere nell’Allegato Infrastrutture al DEF la programmazione delle opere necessarie ai collegamenti, in particolare ferroviari, con gli aeroporti in rete, dando evidenza del miglioramento dell’intermodalità”.

“Al presidente Gugliotti chiederemo di recuperare l’intermodalità ed i fondi del PNRR spettanti per il nostro Aeroporto di Taranto, sicuramente già stanziati negli oltre 100 milioni previsti per la sola Brindisi, che però secondo la vecchia progettazione Rfi (2017) portano oggettivamente ad aumentare il divario territoriale e infrastrutturale fra Brindisi e Taranto, con opere peraltro non finanziabili a titolo di PNRR in assenza della messa in rete ferroviaria anche del nostro Aeroporto di Taranto-Grottaglie.”

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?