PNRR, il Comune si aggiudica oltre 86mila euro per potenziare i servizi online

/ Autore:

Società


PNRR, il Comune si aggiudica finanziamenti per potenziare i servizi on line. Il Comune di Martina si è aggiudicato i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per finanziare tre progetti che consentiranno di ampliare il numero dei servizi on line ai quali potranno accedere i cittadini martinesi:

I finanziamenti aggiudicati per complessivi 86.834 euro saranno utilizzati dal Comune di Martina Franca per potenziare servizi già attivati in questi anni, consentendo:

L’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale (SPID CIE) e dell’anagrafe nazionale digitale (ANPR);

L’implementazione dell’app IO (l’applicazione nazionale dei servizi pubblici) con 14 nuovi servizi: certificati anagrafici e di stato civile, utilizzo di suolo pubblico, assistenza domiciliare integrata, assistenza domiciliare educativa, servizio di assistenza domiciliare per anziani e disabili, trasporto scolastico, buoni servizio per asili nido, buoni servizio minori centri diurni, buoni servizi anziani/disabili centri diurni, buoni servizi anziani/disabili assistenza domiciliare, trasporto abilitativo disabili, accesso agli atti, utilizzo sale comunali. Il Comune di Martina Franca è, ad oggi, già presente sull’applicazione nazionale con diversi servizi;

L’ampliamento dei servizi di pagamento on line attraverso Pago PA. Ai pagamenti ad oggi possibili, grazie al finanziamento si aggiungeranno: multe e verbali di contravvenzione, avvisi di accertamento violazione del Codice della Strada, servizi verso privati, altre violazioni non riguardanti il Codice della Strada, rapporti incidenti stradali, diritti di segreteria e spese di notifica, emissione carta d’identità elettronica, diritto fisso separazione/divorzi, servizio celebrazione matrimoni civili, costi di emissione carta d’identità cartacea, diritti di segreteria per certificati anagrafici, passi carrabili, diritti di rogito, duplicato tesserino di riconoscimento, tassa concorso, deposito cauzionale, spese legali, parcheggi e ztl, alienazione beni immobili, spese registrazione contratti, altre imposte di bollo, spese di pubblicazione bandi pubblici, proventi da sponsorizzazioni.

Presto si conoscerà l’esito anche di altri due bandi per i finanziamenti del PNRR a cui si è candidato il Comune che, se aggiudicato, consentirà l’implementazione di un Piano di migrazione al cloud delle basi dati e delle applicazioni e servizi dell’amministrazione. L’attivazione sarà effettuata nel più breve tempo possibile e sarà tempestivamente comunicata ai cittadini.

Oltre al potenziamento dei servizi per i cittadini, gli interventi consentiranno anche di agevolare il lavoro degli uffici comunali.

La redazione e la presentazione dei progetti al Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale è stata curata dall’Ufficio per la Transizione Digitale del Comune.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?