Martina Franca. Si allontana per qualche giorno da casa, rintracciata 17enne

/ Autore:

Cronaca


I poliziotti della Squadra Volante del Commissariato di Martina Franca hanno rintracciato, ieri pomeriggio, una ragazzina la cui scomparsa era stata denunciata dal padre tre giorni prima. I poliziotti sono stati inviati, in una via del centro città, dalla locale Sala Operativa per effettuare un controllo in quanto era giunta la segnalazione di una giovane che si aggirava tra i palazzi, riprendendo con il cellulare gli appartamenti della zona. Giunti sul posto, gli operanti hanno notato la presenza di un’ adolescente con indosso una felpa con cappuccio che, alla vista dell’auto di servizio, ha accelerato il passo facendo perdere le sue tracce.

I poliziotti, nel timore che la ragazza stesse facendo dei sopralluoghi per successivi furti in abitazioni o ai danni degli esercizi commerciali della zona, hanno effettuato un controllo minuzioso e capillare di tutte le attività commerciali ivi presenti ma anche dei palazzi della zona, perlustrandone anche i pianerottoli. Ed è proprio all’interno dei uno dei palazzi, precisamente sulla scale dell’ultimo piano, che hanno ritrovato la giovane. Tuttavia, dopo il primo approccio, i poliziotti si sono accorti, immediatamente, che la ragazza corrispondeva alla descrizione della minorenne che qualche giorno prima si era allontanata da casa dei genitori.

I loro sospetti hanno avuto conferma quando, inserendo le generalità fornite dalla ragazza nella Banca Dati, è emerso che tre giorni prima il padre della 17enne aveva sporto denuncia di scomparsa negli Uffici del Commissariato di zona. La ragazza ha spiegato ai poliziotti di essersi allontanata volontariamente da casa dei genitori a causa dei continui litigi con la madre. I colleghi, accertato il buono stato di salute della giovane, dopo averle offerto la possibilità di rifocillarsi, l’hanno accompagnata negli Uffici del Commissariato di Martina Franca dove ad attenderla vi era il padre per riportarla a casa.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?