Dal Premio Strega a Martina Franca. L’11 agosto Mario Desiati incontra la città

/ Autore:

Cultura


Giovedì 11 agosto alle 19.30 a Martina Franca, nell’atrio dell’Ateneo Bruni, la Città incontra Mario Desiati, vincitore della 76esima edizione del Premio Strega col romanzo Spatriati:

L’iniziativa è promossa e organizzata dall’Amministrazione Comunale – con delibera n. 235 approvata dalla Giunta il 3 agosto scorso –  per rendere omaggio allo scrittore martinese che si è aggiudicato il più prestigioso riconoscimento letterario italiano e condividere le emozioni della sua vittoria.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Gianfranco Palmisano e dell’Assessore alle Attività Culturali, Carlo Dilonardo, dialogherà con Desiati la giornalista Maristella Massari, caposervizio della redazione di Taranto della Gazzetta del Mezzogiorno.

“Sarà un piacere incontrare di nuovo l’amico Mario, questa volta per congratularmi personalmente, abbracciarlo e ringraziarlo per aver dato lustro alla nostra Città. Siamo orgogliosi di lui – ha dichiarato il Sindaco Gianfranco Palmisano – è un’eccellenza non solo martinese ma pugliese. Tutti noi martinesi abbiamo fatto il tifo per lui sin dall’inizio. Con tanti altri concittadini martinesi, in una piazza del centro storico, abbiamo vissuto una gioia indescrivibile la sera del 7 luglio, durante la proclamazione e la premiazione. Sarà bello incontrarlo di nuovo per ripercorrere con lui qui momenti emozionanti e le pagine del suo libro che abbiamo presentato la scorsa estate“.

L’Assessore alle Attività Culturali Carlo Dilonardo ha sottolineato il significato e la rilevanza dell’incontro con Mario Desiati: “Sarà un immenso piacere e anche un onore ospitare Mario Desiati per una piacevole conversazione nel corso della quale potremo condividere le emozioni e le riflessioni sulla vittoria con la partecipazione dell’intera città di Martina Franca che il giorno della finalissima si è unita per dare sostegno al nostro illustre concittadino nonché scrittore già apprezzato da diversi anni dai lettori e dalla critica. Grazie al suo romanzo e alla sua delicata penna, Mario ha contribuito, ancora una volta, a lasciare un segno indelebile che segna un momento indimenticabile anche per il nostro percorso culturale. La finalità della manifestazione, che ha coinvolto anche le librerie e le attività commerciali per accogliere Mario in modo festoso, non è solo quella di manifestargli la nostra affettuosa stima ma anche quella di promuovere la Cultura e valorizzare un’eccellenza culturale della nostra Martina”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?