La SP58 e i lavori mai finiti. Visione Comune chiede un incontro urgente con le istituzioni

Con una PEC inviata a Provincia di Taranto, Regione Puglia e FSE, Visione Comune chiede un incontro urgente per risolvere alcune problematiche circa i lavori sulla SP58 Martina Franca – Alberobello:

Con la presente, gli scriventi consiglieri comunali del comune di Martina Franca, intendono manifestare la viva preoccupazione per la mancata conclusione dei lavori sulla strada provinciale n.58 Martina Franca – Alberobello. Dopo il grande risultato di aver ottenuto la rimodulazione del finanziamento necessario alla realizzazione dell’intervento, dal taglio del nastro, ormai cinque anni fa, e i molteplici e trasversali proclami di intestazione della paternità dell’opera da parte di diversi esponenti politici, siamo costretti a registrare un ingiustificabile immobilismo burocratico in ordine all’esecuzione dei lavori del ponte ferroviario insistente sulla strada provinciale 58 Martina Franca – Alberobello.

E’ il caso di ricordare che solo dopo un lungo iter di progettazione ad opera della Provincia di Taranto, durato anni, in data 27.10.2021 il Gestore Infrastruttura di FSE ha approvato, con prescrizioni, il progetto esecutivo realizzato dell’opera di ricostruzione ed ampliamento dell’attuale sottopasso stradale al km 75+922 della linea ferroviaria Bari-Taranto. Non può sottacersi, infatti, come la parte più importante dei lavori di sistemazione, ammodernamento e manutenzione straordinaria della s.p. 58 sia proprio quella che riguarda il ponte ferroviario, con un allargamento dello stesso.

In vista dell’avvio dell’intervento in questione, nella scorsa primavera, Ferrovie del Sud Est ha proposto la sottoscrizione di una convenzione con la Provincia di Taranto, in qualità di Concessionario esecutore, e il Comune di Martina Franca, concessionario gestore (sottoscritta dall’allora Sindaco dott. Francesco Ancona il 10.06.2022), per regolamentare la realizzazione dei lavori sul sottopasso in questione. 

L’esecuzione di tali lavori era stata prospettata in estate, ma ad oggi ogni proposito è stato disatteso.

Com’è noto i previsti interventi di allargamento del ponte ferroviario si rendono necessari per garantire il transito in sicurezza dei concittadini che devono raggiungere la zona industriale e le popolose contrade cittadine di Carpari, Motolese, Battaglini, Nigri e Capitolo, nonché il collegamento della stessa Città di Martina Franca con i territori di Alberobello, Noci e la parte meridionale della Città Metropolitana di Bari.

Stante la strategicità dell’intervento non si capisce il motivo di tale ingiustificabile inerzia da parte della Provincia, se sol si consideri che, come stabilito nella citata convenzione, all’atto dell’esecuzione dei lavori vi sarà l’esigenza, da parte di FSE, di interrompere l’esercizio ferroviario per 15 gg.

Pertanto sarebbe stato opportuno approfittare del periodo estivo in cui, con la chiusura dell’anno scolastico e accademico e il periodo feriale, il numero di utenti della linea ferroviaria è notevolmente ridotto. D’altronde, sebbene la società si sia impegnata ad assicurare nel tempo necessario per i lavori un servizio sostitutivo su gomma, saranno innegabili i disagi per i viaggiatori già fortemente penalizzati da un servizio che ancora oggi impiega circa 3 ore per raggiungere capoluogo di regione partendo da Martina Franca.

Alla luce di quanto detto si richiede la fissazione di un incontro urgente per affrontare la questione dei lavori e per conoscere quali siano gli adempimenti e le relative tempistiche che la Provincia di Taranto intende mettere in atto per portare a conclusione i lavori al fine di una celere risoluzione delle problematiche denunziate.

Si chiede ad ogni modo un celere riscontro scritto in merito a quanto sopra richiesto, auspicando al contempo che ci sia l’impegno collettivo alla risoluzione di eventuali problematiche proprio da parte di tutti i soggetti politici che si sono resi protagonisti in fase di inaugurazione del cantiere. 

Siamo alla vigilia delle elezioni per il nuovo Presidente della Provincia auspichiamo pertanto che non si debbano attendere l’insediamento del nuovo Presidente per ottenere l’auspicato risultato. 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.