Pnrr, Conserva: occasione unica ma serve trasparenza su fondi e progetti

“Siamo di fronte, senza alcun dubbio, al più imponente trasferimento di fondi europei mai ottenuto nella storia. Una vera occasione, unica e irripetibile, di ripresa e di rilancio dell’economia del nostro Paese e, di conseguenza della nostra Regione. Proprio per questo motivo serve più pubblicità e, soprattutto, maggiore trasparenza in ordine ai progetti e alla spesa delle risorse relative agli investimenti finanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza in Puglia”. Così il consigliere regionale Giacomo Conserva, presidente del gruppo Lega in Consiglio Regionale, assieme ai colleghi Gianni De Blasi, Fabio Romito e Joseph Splendido.

“Non è possibile – continua Conserva – non avere un quadro certo e chiaro sui vari progetti presentati e sugli aggiornamenti costanti dei fondi assegnati. E’ necessario realizzare una piattaforma esclusiva, aggiornata in tempo reale, condivisa con i territori e con l’intero sistema regionale per dare la possibilità ai cittadini, alle impresse ed ai Comuni di monitorare gli interventi finanziati. Ad oggi, purtroppo, non esiste nessun sistema di rete accessibile a tutti e capace di diffondere i dati sui progetti, le opere in corso, i costi e l’eventuale stato di avanzamento dei lavori”.

“La nostra proposta, diretta al presidente Emiliano e alla sua Giunta, rappresenta uno stimolo per il raggiungimento degli obiettivi e dei traguardi fissati e, inoltre, un aiuto per i cittadini pugliesi al fine di comprendere come il Pnrr impatterà concretamente sui territori. Appare, quindi, indispensabile e urgente dotare la Regione Puglia di uno strumento finalizzato a rendere il più trasparente possibile tutta la procedura di messa a terra delle risorse disponibili del piano. L’auspicio, ovviamente, è quello di sfruttare al meglio questo progetto epocale, intercettando e spendendo bene le tante risorse a disposizione soprattutto per ridisegnare il nostro sistema sanitario. L’idea di una banca dati con informazioni costantemente aggiornate è il segnale tangibile di una gestione della ‘cosa pubblica’ davvero trasparente, limpida e partecipata” ha concluso il consigliere regionale Giacomo Conserva./comunicato

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.