Giornata Mondiale del Teatro. Mercoledì iniziativa al “Cappelli”

Giornata Mondiale del Teatro, omaggio a Eduardo De Filippo:

Mercoledì 27 Marzo 2024, alle 18.00 presso il Piccolo Teatro Comunale “Valerio Cappelli”, l’Amministrazione Comunale, per il tramite dell’Assessorato alle Attività Culturali e allo Spettacolo invita la cittadinanza a partecipare alla Giornata Mondiale del Teatro. La manifestazione si profila come un’occasione di incontro e formazione per tutta la comunità, con un focus sulla figura di Eduardo De Filippo, a quarant’anni dalla scomparsa, anche in relazione alla delibera di Giunta n.120 del 14.03.2024, con la quale la città di Martina Franca si è impegnata ad organizzare eventi e manifestazioni dedicate al drammaturgo napoletano, non ultimo lo spettacolo – inserito nella Stagione Teatrale 2024, in collaborazione con il TPP – Filumena e Dummì, liberamente tratto da Filumena Marturano.

L’evento di Mercoledì, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, vedrà la partecipazione di Michele Punzi, Presidente della Fondazione “Paolo Grassi”, di Giorgio Taffon, già docente di Letteratura Teatrale Italiana presso l’Università degli Studi “Roma Tre” e dell’attore Geremia Longobardo, attualmente impegnato in Natale in casa Cupiello, diretto e interpretato da Vincenzo Salemme. L’incontro sarà moderato dal giornalista Eugenio Caliandro.

«Tengo a ringraziare sentitamente il Sindaco, la Giunta, l’Amministrazione e gli uffici comunali per questa doverosa attenzione tributata ad una delle figure più importanti del panorama culturale italiano», sottolinea l’Assessore alle Attività Culturali, Carlo Dilonardo. «A pochi giorni dalle inquietanti e terribili immagini provenienti dalla Russia dove, in attesa di un concerto, centinaia di spettatori, di cittadini, di famiglie sono state barbaramente uccise, questo momento di condivisione vuole denigrare fermamente la violenza, l’arroganza, la brutalità della guerra, proprio con il linguaggio della cultura, dell’arte, del prendersi cura, della crescita culturale, civile e umana di ogni individuo. Eduardo De Filippo nel 1962 giunse proprio in Russia, mettendo in scena i suoi lavori in napoletano con la traduzione simultanea e dei suoi personaggi emerse il coraggio, l’umanità. Il senso dell’”umanità”, quello insito nelle opere di Eduardo sarà uno dei temi principali di questo incontro che a lui è sentitamente dedicato», conclude l’Assessore Dilonardo.

L’iniziativa è aperta ad associazioni, operatori culturali, compagnie teatrali, docenti, alunne ed alunni, cittadine e cittadini.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.