Simboli fascisti sui muri. Il Comune: condanniamo il gesto, predisposta già la pulizia

Atti vandalici e scritte inneggianti al fascismo, ferma condanna dell’Amministrazione Comunale:

Il Sindaco Gianfranco Palmisano e l’Amministrazione Comunale esprimono ferma condanna degli atti vandalici e delle scritte inneggianti al fascismo e croci celtiche comparse questa notte all’interno della Villa Comunale Garibaldi.

Gli episodi sono già oggetto di indagine delle Forze dell’Ordine che sono al lavoro per identificare i responsabili di tutti gli episodi verificatisi negli ultimi giorni nel centro urbano di Martina.

Sindaco e Amministrazione ripongono piena fiducia nell’operato delle Forze dell’ordine e auspicano che non si ripetano più questi gesti inqualificabili che rappresentano rigurgiti fascisti da stigmatizzare con fermezza.

Questi episodi, quindi, nel particolare momento storico che stiamo vivendo, ci inducono a non abbassare la guardia di fronte  a segnali che rievocano i periodi più bui e nefasti della storia del nostro Paese.

Inoltre, gli uffici del Settore Patrimonio del Comune hanno predisposto gli interventi necessari per ripulire la fontana e i muri imbrattati con le scritte.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Una risposta a “Simboli fascisti sui muri. Il Comune: condanniamo il gesto, predisposta già la pulizia”

  1. […] che hanno deturpato il centro e la Villa Garibaldi, con chiari riferimenti al ǝɔnp. Scritte che il Comune ha prontamente cancellato, perché una città civile non dovrebbe permettere il ritorno di questi fenomeni (e sarebbe […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.