Incontro con l’autrice Camille Guillon-Verne

19/10/2019
18:00

Ingresso: gratuito




Camille Guillon-Verne presenta a Martina Franca il suo libro “Ninuzza”

Camille Guillon-Verne, discendente del grande scrittore Jules Verne, sarà ospite sabato 19 ottobre 2019 a Martina Franca di “Riflessi d’Arte”, Associazione Cultruale Castrum Martinae, “MD Group” per presentare il suo romanzo “Ninuzza” (ed. Kalòs) nella sede di MD Group in Via Serramancone, 13.
Dialogano con l’autrice Rosa Maria Messia ed Eugenio Caliandro. Introducono Vita D’Amico e Mila Nardelli. Letture a cura di Mascia Balice, Valentina Caramia, Marisella Speciale, Donato Zizzi. Saluti di Tonio Cantore e Aldo Narcisi.

INGRESSO LIBERO

Discendente di Jules Verne, Camille Guillon-Verne (Nantes, 1981) è cresciuta in un ambiente propizio alla lettura e alla cultura. All’età di ventuno anni lascia la Francia per seguire l’amore in Sicilia, dove trascorre quindici anni felici. Affascinata dalla tradizione siciliana e dalle storie di Nina, la nonna del marito, comincia a nutrire la passione per la scrittura in italiano. Trasferitasi per lavoro in Puglia, dove gestisce una struttura ricettiva all’interno di una antica masseria, porta a termine il suo primo romanzo liberamente ispirato ai racconti della nonna, all’ombra di una quercia plurisecolare immersa nella natura.

Nina è una giovane ragazza palermitana, appartenente a una famiglia povera e numerosa, costretta a subire le difficoltà della guerra nella Sicilia degli anni Quaranta. Sono gli anni in cui la protagonista conoscerà l’amore, e insieme a questo affronterà scelte difficili, come l’abbandono della casa paterna e della terra natia per un mondo lontano e sconosciuto, con l’unico desiderio di riscattare la vita dei suoi cari e garantire un futuro ai propri figli. A queste pagine fa da sfondo una cultura votata alla dimensione familiare, caratterizzata da valori, credenze e talvolta superstizioni, che accompagnerà i protagonisti anche durante la difficile prova vissuta lontano da casa. Ninuzza è una figura femminile capace di muoversi con determinazione e forza all’interno di un mondo patriarcale e maschilista, che riuscirà a vincere anche i pregiudizi più radicati conquistando, con silente discrezione, l’indipendenza e il rispetto per sé e la propria famiglia. La sua storia racconta le speranze e le paure legate al viaggio, quello di svolta, di uomini e donne che, nonostante tutto, non si arrendono.

Clicca qui

commenti

E tu cosa ne pensi?