Natale in casa Cupiello. Pasquale Nessa porta Eduardo sul palco del Teatro Nuovo

Natale in casa Cupiello: il grande classico di Eduardo De Filippo rivive il 22 dicembre sul palco del Teatro Nuovo con la Compagnia “Le Quinte” diretta dal regista Pasquale Nessa:

Tra le commedie più conosciute del grande drammaturgo napoletano, portata in scena per la prima volta al Teatro Kursaal di Napoli, il 25 dicembre del 1931, Natale in casa Cupiello segna di fatto l’avvio vero e proprio della felice esperienza della Compagnia del “Teatro Umoristico – I De Filippo”, composta dai tre fratelli De Filippo, Eduardo, Peppino e Titina.

La storia, ambientata a Napoli, è nota. Il giorno di Natale è vicino e, come ogni anno, Luca Cupiello, nel rispetto di una tradizione per lui sacra, prepara il presepe ma, in famiglia, a nessuno sembra interessare. Mentre fervono i preparativi del pranzo natalizio, l’indolenza di suo figlio Tommasino e la crisi del matrimonio di sua figlia, faranno sì che la vita riservi a Lucariello un finale inaspettato.

Natale in casa Cupiello è la metafora della disgregazione e allo stesso tempo del ricomponimento del nucleo famigliare. La famiglia è quel posto in cui, anche a Natale, possono volare i piatti pochi minuti prima di banchettare. Un luogo dove si piange e si ride, si litiga ma dove si perdonano, per la maggior parte delle volte, persino gli errori più gravi.

La commedia del grande Eduardo de Filippo, il ruolo attribuito al Natale e in particolare al presepe si rivelano un’occasione per intraprendere un’analisi profonda dei cambiamenti culturali e sociali verso i quali la società italiana degli anni ’30 andava incontro e oggi, ancor di più, tale opera si offre come profondo spunto di riflessione e analisi della nostra società.

“Mettere in scena, anche a distanza di 92 anni dalla sua prima rappresentazione, “Natale in casa Cupiello” è come guardare una straordinaria opera d’arte: ogni volta che ne ammiri la bellezza essa ti fa rivivere quella stessa potente e meravigliosa emozione – evidenzia il regista Pasquale Nessa – Ed Eduardo, con il suo genio, ha fatto sì che tutto questo potesse accadere, cogliendo e portando sul palco del teatro in maniera magistrale una storia che in realtà ci racconta le sfumature della nostra vita, della nostra stessa esistenza, attraverso la metafora del presepe, di cui quest’anno, tra l’altro ricorre l’800mo anniversario, tradotta nella sacralità della famiglia, dell’amore, dei suoi valori, ma anche un testo sull’imprevedibilità della vita, di quello che il destino può riservarti, nel bene o nel male. E in questo resta sempre estremamente attuale e prezioso.

Ecco perché, soprattutto in questa rilettura del grande testo di Eduardo, ho voluto far sentire gli attori della mia compagnia non personaggi ma interpreti, trasmettendo loro la necessità quindi di vivere davvero appieno quella che, a tutti gli effetti, è una rappresentazione della vita attraverso il tempo.

Un meraviglioso classico – conclude Nessa nelle sue note di regia – che ancora oggi ha la grande forza di trasmetterci un valore fondamentale, quello di stimolare il rispetto delle tradizioni, di farci vivere il Natale non come un momento di sfrenato consumismo e di perbenismo di facciata, ma come luce che illumina le menti”.

ATALE IN CASA CUPIELLO
22 dicembre – Teatro Nuovo Martina Franca
Produzione: Compagnia “Le Quinte”
Regia: Pasquale Nessa

Cast attori: Gabriele Santacroce, Francesca Serio, Andrea Angelini, Francesco Argese, Monica Montanaro, Eugenio Caliandro, Gianni Lenoci, Lino Lanna, Donatella Gianfrate, Anna Maria Grippa, Donatella Serio, Giovanni Speciale, Saverio Veccaro, Antonio Tannoia, Rosa Montepaone.

Aiuto regia: Francesca Sibilio. Responsabile di produzione: Maurizio Pezzulla. Direttore tecnico: Lino Lanna. Direttore di palcoscenico: Donatella Serio. Costumi: Lino Bellucci. Responsabile sartoria: Rosa Montepaone. Assistenti di scena: Eros Campa, Francesca Tagliente, Angela Casavola, Flavia Giuliani, Giuseppe Conserva, Marco Carriero. Allestimento scenografico: Francesco Cantore. Allestimento audio e luci: Pino Dimichele. Trucco e parrucco: Rossella Semeraro. Foto di scena: Marta Massafra. Trasporti: Mino Caliandro.

BIGLIETTI: botteghino Teatro Nuovo dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 19.30 e il martedì, giovedì e sabato anche di mattina dalle 11 alle 12.30. Tel. 080.840.73.13. Info: 3282004496

Un caloroso e affettuoso ringraziamento a Don Martino Mastrovito e al Villaggio di Sant’Agostino per l’ospitalità riservataci e un grazie a tutti gli sponsor: Petrelli Uomo, MG Technology, Mino il Tuo Giardino, Compagnia della Bellezza di Rossella Semeraro.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.