Novecento, in scena al Teatro “Paolo Grassi” di Cisternino

06/09/2020
21

Ingresso: Info: 331.4770215




Dopo aver fatto registrare ottimi consensi di pubblico e critica nelle sue prime rappresentazioni, approda domenica 6 settembre (ore 21) sul palcoscenico all’aperto del teatro “Paolo Grassi” di Cisternino, “Novecento“, monologo teatrale di Alessandro Baricco, interpretato dall’attore e regista Carlo Dilonardoin scena con il pianista e compositore Nico Drammissino. Lo spettacolo, che chiude la stagione teatrale del Comune, realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, narra con straordinaria intensità la singolare e drammatica storia di Danny Boodman T.D. Lemon Novecento, abbandonato, ancora in fasce, nel piroscafo Virginian, che dopo essere stato adottato da Danny Boodman, un marinaio di colore destinato a fargli da padre fino all’età di otto anni, quando morirà in seguito a un incidente sul lavoro, intraprenderà il suo cammino come musicista del Virginian. Un percorso scandito dalla grande amicizia con il trombettista Tim Tooney e che vedrà Novecento diventare un pianista eccellente. Dalla musica, dal suo pianoforte, non troverà mai la forza di allontanarsi, anzi si fonderà completamente con esso. Un racconto delicato e raffinato, celebre anche per la sua trasposizione cinematografica del 1998 ad opera del regista Giuseppe Tornatore e che, nella magistrale rilettura di Carlo Dilonardo, che firma la regia con Elina Semeraro, con le suggestive musiche del Maestro Nico Drammissino, condurrà il pubblico nelle atmosfere degli anni ’30 in cui la storia è ambientata.  “Novecento” (prenotazioni al n. 331.4770215) è promosso dall’associazione “Teatri & culture“. Assistente alla regia: Tania Vinci; luci e fonia: Pino Dimichele; costumi: Annalisa Milanese; scene: Gennaro Abbracciavento; organizzazione: Angela Franchini. Tutti i posti disponibili saranno senza assegnazione e rispetteranno le normative vigenti anticovid di distanziamento sociale. È obbligatorio entrare nell’arena del teatro con la mascherina indossata che potrà essere tolta durante la rappresentazione teatrale.

Clicca qui

commenti

E tu cosa ne pensi?