Rivoluzione Open Data. Domenica incontro di Martina Visione Comune

Martina Visione Comune presenta l’iniziativa “Rivoluzione Open Data – Cosa sono e quali sono i vantaggi per cittadini, imprese ed istituzioni”, domenica 26 febbraio (ore 17:00)  presso la sala Sant’Egidio di Cristo Re:

Dopo l’incontro sulla mobilità sostenibile di fine gennaio, questa volta il laboratorio di idee e azioni per la città che vogliamo nato in questi mesi affronta un’altra tematica attuale ed importante per tutti, quella dei “dati aperti” che consente, se sfruttata al meglio, di migliorare la vita di tutta la comunità. I Big Data e in particolare gli Open Data, vengono definiti la nuova frontiera per l’innovazione, la competitività e la produzione e rappresentano, oramai, un concetto, che va ben oltre anche il pur importante tema della “Trasparenza”.

Obiettivo dell’incontro organizzato da Martina Visione Comune sarà, quindi, quello di infondere, sempre di più, la cultura digitale e in particolare dei Big data, che consente ai cittadini, alle imprese e a amministrazioni pubbliche di fruire al meglio l’immenso patrimonio informativo disponibile. Il riuso dei dati della pubblica amministrazione diventerà un fondamentale volano per l’economia che può far nascere start up aggregando e analizzando informazioni e dati.

A spiegare l’importanza della disponibilità dei dati pubblici per migliorare la qualità della vita dei cittadini e fornire alle imprese nuove opportunità di business, sarà il prof. Angelo Oliva, docente di informatico presso l’IISS Maiorana di Martina e Francesco Piero Paolicelli, consulente Open Data e Open Gov., introdotti da Alessandro Carrozzini, del coordinamento di Martina Visione Comune. Il prof. Angelo Oliva è coordinatore nazionale del dipartimento d’informatica rete Booking Progress e ha formato, in questi anni, numerosi studenti premiati in contesti scientifici nazionali ed europei.

Piero Francesco Paolicelli, o “Piersoft” come viene da sempre chiamato, è tra i più apprezzati consulenti Open Data in Italia, vanta diverse collaborazioni e“Best Practice” con le Pubbliche Amministrazioni, si è occupato, tra le altre cose, della gestione e della promozione della Città di Matera a “Capitale europea della Cultura 2019”. Ha curato numerosi progetti partecipativi, come Open Street Map e il Comune di Lecce, di cui lui è consulente all’innovazione tecnologica, è stato premiato come miglior Comune d’Italia per gli Open Data partecipativi. Lo stesso assessore all’innovazione tecnologica del Comune di Lecce, Alessandro Delli Noci è stato sino allo scorso dicembre coordinatore nazionale per l’Agenda Digitale dell’Associazione dei Comuni Italia (Anci).

“Si tratta, dunque, di una preziosa occasione per Martina Franca e i comuni della Valle d’Itria per confrontarsi su questa tematica – dichiara il portavoce di Martina Visione Comune Bruno Maggi – La sfida fondamentale, oltre a quella di garantire che i dati pubblici devono essere resi gratuitamente e liberamente e devono essere accessibili a tutti sul web, sta nel fatto che gli stessi dati possono essere riutilizzati in modo creativo, anche in ambiti e finalità differenti rispetto a quelli per cui sono stati raccolti o formati”.

Nel corso dell’iniziativa sarà anche presentato ufficialmente il logo di Martina Visione Comune, scelto dal web in queste settimane nell’ambito del contest “Scegli il logo” visitabile nel sito www.martinavisionecomune.it e sulla pagina Facebook (Martina Visione Comune).

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.