Pentassuglia candidato. "La priorità è il programma"

/ Autore:

Politica



Abbiamo raggiunto per telefono il consigliere regionale del Partito Democratico Donato Pentassuglia per chiedergli un’opinione sulla proposta di candidarsi come sindaco a Martina Franca. La sua risposta, in perfetto stile da politico consumato, dice e non dice, perchè probabilmente in questo momento è necessario tenere insieme la coalizione e contemporaneamente non scoprire troppo le carte con gli avversari. “La priorità è il programma, il progetto politico che deve tenere insieme la coalizione del centrosinistra, eventualmente allargata a liste civiche e a associazioni. Discutere di nomi, di persone, significa scadere nel leaderismo, nel personalismo della politica che non è patrimonio del centrosinistra“. Ancora: “Io sono fiero del riconoscimento dell’assemblea, ma sono convinto che a Martina Franca sia ancora utile un consigliere regionale, che perseveri nel suo lavoro di legislatore e che affianchi il lavoro politico locale“.

La proposta a candidarsi, lo ricordiamo, arriva durante l’assemblea di ieri del Partito Democratico, da quella parte politica interna che per molto tempo è stata considerata avversaria di Pentassuglia. Eppure, questo sembra il ragionamento che hanno fatto i militanti del PD, la priorità è la città e non il partito. Per questo Pentassuglia è il miglior candidato che il Partito Democratico locale può esprimere, l’unico in grado di competere e vincere contro un centrodestra comunque diviso. Per quanto importante il lavoro di consigliere regionale, dicono dal Pd, è importante che le nostre carte migliori vengano spese sul territorio, per troppo tempo abbandonato alle scorribande dei vari baroni locali.

Prima di lunedì, comunque, non si saprà nulla di ufficiale. Ma a proposito di coalizione, la domanda sull’apparentamento con l’UDC era d’obbligo: “Non esiste, al massimo solo in caso di ballottaggio“.


commenti

2 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • giuseppe gaetano marangi ha detto:

    Mi pare che Pentassuglia abbia posto il dito sulla piaga. E’ da decenni che a Martina l’unica strategia dei politici è quella di vincere le elezioni; l’unico programma consiste nell’occupazione del potere. Quindi, grandi discorsi e impegni sulle persone e le alleanze; tutto va bene, purché si faccia numero. Regolarmente segue il disastro, dovuto allo scatenarsi dei personalismi ai quali non può essere opposto un richiamo all’impegno programmatico scelto e sottoscritto e sottoposto agli elettori come reciproco punto di riferimento.
    La posizione di Pentassuglia è quella di una persona seria. Bravo!
    Giuseppe Gaetano Marangi

  • Oronzo ha detto:

    Carissimo Donato, un consiglio: lascia stare!!!!!!
    sono ormai decenni che a Martina si parte sempre con buoni propositi, nuovi personaggi ma alla fine una volta eletti, i soliti noti intralciano tutto sopratutto se non riguarda gli interessi di pochi.
    E poi dici bene: Martina ha bisogno di un consiglliere Regionale così serio ed affidabile. Tieni duro, un tuo simpatizzante.