Laddomada: l'unità è un presupposto fondamentale. E le primarie non sono escluse.

/ Autore:

Politica


Riceviamo e pubblichiamo:

La fase storica che stiamo vivendo nella nostra città deve prestarsi ad una seria riflessione che deve responsabilmente coinvolgere tutte le forze politiche di centrosinistra e di tutti coloro realmente convinti che è necessario operare con il massimo sforzo per contribuire al rilancio di Martina. Ma questo obiettivo non può che partire da un presupposto imprescindibile , vale a dire l’unità di tutta la coalizione senza la quale non sarà possibile avviare un serio processo di rinnovamento al quale auspicano i cittadini di questa città. Il percorso fin d’ora intrapreso con le altre forze e i movimenti della coalizione non deve e non può interrompersi, ed è opportuno che ognuno rifletta sulle gravi conseguenze che divisioni e rotture potrebbero avere in prospettiva futura a danno di una comunità che oggi sente l’esigenza di ripristinare un rapporto di fiducia nei confronti della politica. Rapporto che può essere rivitalizzato solo se le forze sane della città saranno capaci di proporre un progetto serio e condiviso, che vada oltre steccati, veti e contrapposizioni che finiscono per alimentare un clima di generale sfiducia. La candidatura di Franco Ancona rappresenta per “La Puglia per Vendola” una garanzia per una leale e autorevole guida per tutta la coalizione, e la sua disponibilità a sottoporsi eventualmente anche alle primarie, ne dimostrano il grande senso di responsabilità e maturità politica. Contestualmente va riconosciuto il positivo percorso fin ad oggi intrapreso con gli amici dell’Idv, Sel, Amomartina, Pdci e del Psi e dello stesso Pd, che ci ha visti impegnati in un lavoro non facile, caratterizzato spesso da una dialettica accesa ed intensa. Dobbiamo necessariamente non disperdere questo patrimonio di idee, e l’unico strada per non smarrirlo è puntare con decisione e determinazione alla condivisione di un percorso unitario. Percorso al quale giungere attraverso lo strumento delle primarie o con l’investitura di Franco Ancona quale candidato unitario dell’intera coalizione; soluzione, quest’ultima, che, considerate l’esperienza, la competenza e le capacità può rappresentare la decisione ideale. Auspichiamo, pertanto, che le altre forze politiche di centrosinistra considerino, per il bene della città, di valutare questa opportunità, confidando che il senso di responsabilità continuerà a contraddistinguere il lavoro fin ad oggi svolto.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?