Ragazzo espulso in Albania. Era troppo "terribile"

/ Autore:

Cronaca



riceviamo e pubblichiamo:

Nel pomeriggio di ieri gli Agenti del Commissariato di Martina Franca, in collaborazione con i colleghi dell’Ufficio Immigrazione di Taranto, hanno dato esecuzione al provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Taranto e convalidato dall’A.G. competente nei confronti di un 19enne cittadino albanese noto nella cittadina martinese per la sua pericolosità sociale.

Il ragazzo è stato consegnato dagli Agenti della Questura tarantina alla Polizia Albanese che ha garantito il rientro nel suo paese d’origine.

Il 19enne, nullafacente, dedito spesso al consumo di sostanze alcoliche, negli anni della sua permanenza in Valle d’Itria si è reso responsabile di numerosi reati sia contro la persona che contro il patrimonio per i quali è stato arrestato e denunciato più volte.

Nonostante i ripetuti tentativi di riportarlo ad una sana condotta sociale, più volte messi in atto sia della laboriosa comunità albanese che dalle Forze dell’Ordine, il “ragazzo terrbile”, ha continuato imperterrito sia nelle frequentazioni con persone con pregiudizi penali, che nel commettere una serie di reati che avevano creato nella cittadinanza martinese notevole allarme sociale.


commenti

1 Commento

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • Giacomo Devoto ha detto:

    A chi non è in grado di formulare due o più periodi senza commettere errori di grammatica e sintassi dovrebbe essere proibita qualsiasi attività politica. Il ragionamento vale per entrambi gli intervistati, naturalmente.