Lucarella: un progetto per l'unità della destra di Martina Franca

/ Autore:

Politica



Certe cose non capitano per caso, soprattutto quando sono cose che attengono alla politica. Angelo Lucarella che, pur essendo giovane, non è sicuramente uno sprovveduto, nello stesso giorno in cui sono state consegnate le liste dei candidati al Consiglio Comunale, ha creato un gruppo su Facebook che ha come obiettivo l’unità del centrodestra e ieri manda un comunicato stampa, firmato da Francamente, per fare chiarezza sul percorso. La riflessione parte dalla consapevolezza della difficoltà che stanno vivendo i partiti politici in questo momento storico, una riflessione che ha portato alla creazione del gruppo di discussione “Francamente… per Martina“, il primo forum su Facebook esclusivamente dedicato a Martina Franca. Dopo aver perso pezzi strada facendo (Stefano Coletta ha fondato Martina Tre, Giuseppe Cervellera è passato in Sinistra Ecologia e Libertà) Lucarella è intervenuto nel ragionamento sugli schieramenti politici, ribadendo l’ascendenza di destra di Francamente e, contemporaneamente, sostenendo l’assoluta estraneità ai movimenti dei partiti che nelle ultime settimane hanno definito lo scacchiere elettorale:

“Prendiamo atto, come movimento, della caduta e della crisi dei partiti in termini di dialogo, coesione e condivisione dei valori politici un tempo a fondamento della grande famiglia dell’ex Casa delle Libertà (all’epoca formata da tutte le forza moderate, social-liberiste, nazional-socialiste, democristiane e popolari liberali, ecc.). Volendo porre al centro e a base dell’azione di rinnovamento all’interno del centrodestra le questioni e i temi di condivisione dei valori, compatibilità delle culture, le storie ed eventualmente i programmi di coalizione, riteniamo che sia opportuno e imprescindibile, ritrovare la serenità e la pacatezza per tornare a dialogare, lasciando da parte le bigotte questioni personali per il bene comune della coalizione stessa”

Lucarella quindi scende in campo con il suo movimento per un “Grande Centrodestra” nonostante non sia candidato, per tentare di influire sul risultato elettorale, in particolare in vista del ballottagio, molto probabile perchè essendo il centrodestra l’unico schieramento che ha i numeri per vincere al primo turno, si presenta diviso con 5 candidati. Una situazione che sicuramente non può che giovare alla coalizione del centrosinistra che, anche se privata di alcuni suoi uomini di peso (elettorale) è quella che danno per favorita.

La mossa di Lucarella avrà come obiettivo, quindi, quello di creare un laboratorio politico che coinvolga di più i giovani, o coloro che in qualche maniera si sentono delusi da quanto sta accadendo a destra, affinchè alle elezioni si vada preparati e, possibilmente, uniti, nonostante le divisioni tra i colonnelli. Oppure, potrebbe essere una semplice mossa elettorale per appoggiare qualche candidato consigliere. Ma noi non lo crediamo.


commenti

E tu cosa ne pensi?