Proiezione del film: Padre Michele Salpa, un gesuita martinese nell’est europeo

/ Autore:

Cultura



fonte: padresalpa.org

[nella foto: MONUMENTA ANTIQUAE HUNGARIAE – III (1587-1592), attestazione dell’origine martinese di Michele Salpa]

Nell’occasione del la tavola rotonda  “Il Teatro di Nekrošius e la Musica“, organizzato dalla Fondazione Paolo Grassi, venerdì 25 maggio 2012 alle ore 17.00, sarà proiettato il docufilm prodotto da Italiainrete.net, intitolato: “Padre Michele Salpa, un gesuita martinese nell’est europeo”.

Ma chi era Padre Michele Salpa?

Gesuita nato a Martina Franca tra il 1557 e il 1560. All’epoca Martina, appartenente al Regno di Napoli, era ducato della nobile famiglia napoletana dei Caracciolo. L’origine martinese di Padre Salpa è attestata, anche, dalla testimonianza tratta dal documento: MONUMENTA ANTIQUAE HUNGARIAE – III (1587-1592). 

Per risalire alla sua storia, alle tappe di un’esistenza che parrebbe davvero straordinaria, occorre invece intraprendere un lungo viaggio sino ai più remoti confini dell’Est Europa,  in Lituania, passando però attraverso la Transilvania e facendo anche una tappa obbligata in Bielorussia.  Una figura quindi davvero straordinaria, considerando l’epoca e il contesto storico-culturale (la Lituania era allora chiusa al resto dell’Europa) in cui è vissuta, di cui però oggi si conservano poche e frammentarie testimonianze se non quelle conservate negli antichi manoscritti custoditi negli istituti dove Padre Salpa ha vissuto e operato.

Un film, dunque, che tenta di narrare la vita, avventurosa e misteriosa al tempo stesso, di un gesuita martinese protagonista dei mutamenti storico culturali dell’Europa di fine ‘500.

Venerdì 25 maggio 2012, presso la Fondazione Paolo Grassi verrà proiettato, durante la tavola rotonda dedicata a Nekrošius, maestro indiscusso del teatro contemporaneo internazionale, il film dedicato al martinese Padre Michele Salpa.


commenti

E tu cosa ne pensi?