Bollenti Spiriti: presentato ieri il nuovo bando

/ Autore:

Economia



L’assessore regionale alle Politiche Giovanili Nicola Fratoianni ha presentato ieri il nuovo bando “Principi Attivi“, il progetto della Regione Puglia inventato dallo staff di Minervini durante la prima giunta Vendola che investe sulle idee dei giovani pugliesi. I Bollenti Spiriti, di cui Principi Attivi fa parte, hanno dato la possibilità a centinaia di ragazzi di realizzare la propria idea, offrendo loro la possibilità di un microfinanziamento per un progetto. Tantissimi sono stati approvati, tanti sono stati portati a termine e di meno, purtroppo sono quelli che resistono. Il motivo è semplice: un’idea buona che viene finanziata e quindi realizzata se non ha un contesto capace di sostenerla è destinata a morire. E con essa parte delle speranze e delle aspettative di chi si mette in gioco. MartinaNews, per esempio, è frutto della lungimiranza di chi ha presentato un progetto ai Principi Attivi e poi ha capito che per superare la fase di assistenza pubblica doveva andare oltre, osare. Così da Valleditria.it nasce Valleditrianews e quindi MartinaNews. Ma questo è un caso minuscolo.

I Principi Attivi hanno finanziato un progetto di due ragazzi pugliesi, che volevano fare aerei ultraleggeri, per esempio. Questi due ragazzi hanno fondato la Blackshape e grazie all’intervento di un business angel, sono riusciti a diventare l’azienda che produce quelli che i francesi chiamano “Ferrari dei cieli”. Ora sono una spa da un milione di euro di capitale, come racconta un articolo su di loro uscito su Wired di gennaio.

Fratoianni dice: ““Abbiamo fatto dell’investimento sui giovani e sulle politiche che li riguardano, una strategia della Regione. Questa terza edizione, che può contare su importanti risorse, nasce soprattutto per produrre elementi di partecipazione e di attivazione sociale. Mi aspetto che porti tante idee innovative che aiutino la Puglia a crescere. Misurarsi con le esperienze precedenti, guardare alle idee che hanno funzionato ed a quelle che lo hanno fatto meno, correggere gli errori ed aggiustare il tiro, come hanno fatto i tanti giovani che hanno partecipato al Bs Camp in questi giorni credo sará di aiuto“.

Principi Attivi potrebbe essere una buona occasione per tutti coloro che hanno un’idea in mente e che non sanno come realizzarla. A Martina Franca, per esempio, ci aspetteremmo di trovare idee che riescano a coniugare l’esperienza lavorativa locale (le confezioni, la viticultura) con le nuove tecnologie, magari supportati da un’amministrazione pubblica capace di indirizzare i giovani nelle scelte da prendere.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?