Noinitalia 2012. Antonio Pepe: "Un momento di gratificazione alle aziende"

/ Autore:

Società


Antonio Pepe

Un momento di gratificazione alle aziende per il servizio offerto ai consumatori”.

E’ il commento di Antonio Pepe, presidente nazionale Noiconsut, dopo la seconda edizione del premio “Noinitalia 2012” svoltasi al Park Hotel San Michele. E’ intervenuto anche al marketing e turismo della provincia di Brindisi, il dott. Pietro Mita: “Forme di associazionismo utili per le famiglie più deboli”.

Fortunata seconda edizione, per il premio “Noinitalia 2012”, svoltasi ieri mattina al Park Hotel San Michele di Martina. In una sala gremita, il presidente nazionale della Noiconsut, Antonio Pepe, ben coadiuvato dalla dottoressa Irene Torterella, presidente regionale, nonché dal dott. Cosimo Caliandro e dal dott.Gianni Carbotti, rispettivamente responsabile Area Banca della Noiconsut e Conciliatore, sono state premiate più di trenta aziende dislocate nelle province di Taranto, Brindisi, Bari, Lecce e Pescara. E’ intervenuto anche l’assessore al marketing e turismo della provincia di Brindisi, il dott. Pietro Mita. Il premio qualità voluto dalla Noiconsut è stata l’occasione utile per gratificare e riconoscere il grande lavoro di imprese ed operatori di strutture fruite dai consumatori, ma anche per disquisire del delicato tema della famiglia italiana di fronte alla crisi.

SCEGLIERE IL PRODOTTO E NON LA MARCA
Ritengo che la famiglia abbia un ruolo fondamentale nella ripresa economica, seppur tra mille difficoltà. Al momento dell’acquisto – spiega il presidente Antonio Pepe – è bene valutare l’acquisto in tutti i suoi aspetti. Bisogna scegliere il prodotto, non la marca. Chiudere i rubinetti della spesa bloccherebbe l’economia e, a sua volta, si perderebbero ulteriori posti di lavoro. Come Noiconsut il nostro impegno, oltre che essere sempre al fianco delle famiglie e delle imprese, sarà quello di sollecitare, nelle sedi opportune, una minore pressione fiscale. Vogliamo favorire anche il pagamento agevolato delle tasse, Equitalia compresa, ma soprattutto sollecitare il Governo affinchè investa nello sviluppo economico delle imprese, agevolando le stesse nell’assunzione dei giovani. Proprio il futuro di quei giovani che oggi, insieme alla suddetta pressione fiscale, sono la preoccupazione principale delle famiglie”.
Chiusura con commento sulla positiva premiazione tenutasi al Park Hotel: “Un bel momento di ritrovo e gratificazione per il grande servizio offerto ai consumatori, dispiaciuto per l’assenza dell’amministrazione comunale di Martina”.
FORME DI ASSOCIAZIONISMO UTILI PER I PIU’ DEBOLI
E non tardano ad arrivare anche le dichiarazioni del dott. Pietro Mita, intervenuto con entusiasmo alla premiazione organizzata dalla Noiconsut: “In questo momento di difficoltà della società italiana, forme di associazionismo come quella della Noiconsut, può essere un elemento di aiuto per le fasce più deboli, una forma di tutela. In tutto questo contesto possiamo anche aggiungere l’alacre impegno della provincia di Brindisi, attiva sulla tematica dei tagli degli stipendio dei politici e sulla rinuncia alle auto blu. Un volere del presidente Massimo Ferrarese e della giunta”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?