Tyche ginnastica ritmica.Grande successo ed entusiasmo per il saggio conclusivo

/ Autore:

Altri sport, Sport



La Società Dilettantistica TYCHE, affiliata alla Federazione Ginnastica d’Italia, nata il 18 Agosto 2011 da un’idea di Giusy Ancona, ex ginnasta Nazionale di Ginnastica Ritmica ed oggi Tecnica e Giudice Federale della medesima disciplina, ha svolto, lo scorso 9 giugno, il suo primo saggio a conclusione del suo primo anno di vita. Primo anni pieno di successi e soddisfazioni.

Giusy Ancona, che in passato ha cavalcato  il palcoscenico della ginnastica ritmica nazionale ed internazionale, ha concretizzato il sogno di poter regalare, a quanti lo volessero, le stesse emozioni che la Ginnastica Ritmica ha donato a lei. Emozioni certamente finalizzate che, attraverso un adeguato percorso metodologico, si propongono di guidare gli utenti, a seconda dell’età e delle capacità, verso degli obiettivi ben specifici, dall’attività motoria di base all’attività agonistica.

Ci si scontra sempre con chi confonde la ginnastica ritmica con quell’artistica. Due discipline sportive come calcio e basket, ma non così conosciute e famose, tanto che, spesso, vengono confuse tra loro. Ma che cos’è esattamente la ginnastica ritmica ?

Una disciplina olimpica, “è uno sport completo,  affascinante ed elegante che esalta la flessibilità, la coordinazione, la fantasia ed educa al senso ritmico” . E’ uno sport che permette di sperimentare un’infinità di movimenti e di crearne di nuovi attraverso 5 attrezzi: la fune,  il cerchio, la  palla, le clavette e il nastro.

Al saggio conclusivo, tenutosi sabato 09 giugno presso l’ITCG L:DA VINCI di Martina Franca, dal tema: I GIOCHI OLIMPICI, è stato presente anche il Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona.

Con l’accensione della fiaccola olimpica si è aperta la manifestazione che ha visto tutte le atlete, a turno, eseguire coreografie di Giusy Ancona. Coreografie che attraverso la ginnastica ritmica, hanno ben rappresentato i vari sport olimpici tra i quali: vela, basket, tiro con l’arco, atletica, calcio, nuoto, canottaggio, scherma, judo e per finire la ginnastica ritmica che è stata rappresentata dalla sezione agonistica dell’Associazione Tyche.

La manifestazione si è conclusa con l’esecuzione di Giusy Ancona che, insieme alle due atlete di spicco dell’attività agonistica, Fabiola Marzulli e Ruxandra Martina, quest’ultima risultata tra le migliori 14 ginnaste in Italia e convocata di diritto agli Allenamenti Nazionali Estivi, ha salutato il folto pubblico accorso per assistere all’evento.

Quale chiusura migliore? Vedere Giusy Ancona, ex ginnasta nazionale, eseguire un esercizio come se il tempo si fosse fermato da anni, è come poter vedere Antonio Cassano mentre gioca la sua ultima partita con la maglia della nazionale di calcio. Un fuoriclasse rimane fuoriclasse sempre. Purtroppo i riflettori, per quelli che vengono definiti “sport minori”, si accendono solo in occasione di una vittoria, e a volte nemmeno in quell’occasione.


commenti

E tu cosa ne pensi?