Kung Fu passione di famiglia

/ Autore:

Altri sport, Sport


Di seguito il testo del comunicato che riassume le gesta di Angelo Leo e di sua figlia Luciana tornati da Catanzaro, sede degli ultimi campionati italiani di Kung Fu con due primi posti il primo e tre ori la seconda.

 

Luciana Leo sul podio

Soltanto qualche giorno fa, precisamente il 16 e 17 giugno, due atleti tutti martinesi, la giovane Luciana Leo e il padre Angelo Leo, hanno partecipato al campionato italiano di Kung fu svoltosi a Catanzaro. Entrambi si allenano in questa disciplina orientale presso l’Asd Fiore d’oro di Martina Franca, che, grazie al maestro Michele Grassi, diffonde da molti anni la pratica del Tai ji quan in stile Chen, seguendo gli insegnamenti del maestro Gianfranco Pace, con l’intento di aprire le menti e lo spirito degli appassionati. L’evento nazionale per i due atleti è stata un’occasione di confronto e crescita, oltre che di grande soddisfazione. Il loro duro lavoro (questo è il Kung fu), infatti, è stato premiato con delle medaglie. In particolar modo Luciana ha vinto ben tre medaglie d’oro: nella forma a mani nude 56 Chen, nella forma con le armi doppia sciabola e nel combattimento classico tui shou. Angelo, invece, si è aggiudicato due primi posti, nella forma a mani nude Lao Jia Yi Liu e nel Tui Shou, e un secondo posto nella forma con la sciabola. La loro passione per il Kung fu e lo studio che ne deriva, ovviamente, non finiscono qui. Dopo i campionati italiani, Luciana Leo trascorrerà dieci giorni presso la scuola del maestro Gianfranco Pace, direttore dell’Itka, dove potrà studiare in modo approfondito la disciplina attraverso allenamenti che la impegneranno tra le otto e le dieci ore quotidiane. E chissà, magari la vedremo partecipare ai campionati europei in Francia.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?