Centrodestra. Chiarelli: "Riconquistare la fiducia nel partito"

/ Autore:

Politica



E’ finito il tempo dei partiti personali” dice l’avvocato Gianfranco Chiarelli, in un comunicato stampa. Dopo la sconfitta netta, durissima, delle scorse amministrative, non solo a Martina Franca, ma in tutto il Paese, il consigliere regionale del Pdl interviene nel dibattito. C’è bisogno di un cambio di rotta, dice: “Non possiamo più ragionare in termini di distribuzione di privilegi in funzione di appartenenze a questo o quel gruppo di influenza, così come appare non solo prematuro ma anche poco rispettoso parlare di pretese eredità politiche“. Ovvero: bisogna ricontarsi e capire dove si deve andare. E per quanto riguarda i privilegi, probabilmente si riferisce ai ticket pagati o da pagare alle varie correnti interne al centrodestra. L’obiettivo è tornare a vincere, ma questo non sarà possibile se non si fanno i conti con i numerosissimi insuccessi di una classe politica che ha governato l’Italia negli ultimi quindici anni. “Il primo vero obiettivo resta quello di riavvicinare il popolo del centrodestra alla vita politica attiva e riconquistare fiducia nel nostro partito, di fatto venuta a mancare, che è l’unica strada per riappropriarci di quegli  spazi di rappresentanza oggi occupati dal populismo dell’antipolitica e da una sinistra che non può e non sa dare risposte valide alle tante istanze della collettività”.

A leggere le sue parole, vengono in mente gli stessi discorsi che fino a pochissimo tempo si facevano a sinistra, mentre il mito berlusconiano non era ancora tramontato e il suo sistema non aveva mostrato la sua più cruda faccia. Il tema della partecipazione politica non è solo un problema del centrodestra, ma un problema comune a tutti i partiti.


commenti

E tu cosa ne pensi?