Wi-fi: la Giunta approva. Un solo hotspot a Palazzo Ducale, ma forse sarà a pagamento

/ Autore:

Politica


fonte: regionedigitale.net

La Giunta ha approvato la proposta dell’assessore Franco Convertini per l’istallazione del wi-fi gratuito al centro di Martina Franca. La proposta parte da una considerazione sulla città come meta turistica, tanto che l’assessore, nella relazione, dice: “Nell’era della cosidetta Società dell’Informazione, l’offerta turistica di una comunità locale non più prescindere dalla presenza di infrastrutture e servizi web che possano consentire a una organizzazione a regia pubblica di favorire una rete tra l’offerta medesima ed i suoi possibili fruitori, di informare in tempo reale il visitatore delle capacità turistico-culturali della Città e nello stesso tempo permettere a chiunque (compresi i cittadini) di accedere al mondo virtuale a qualsiasi scopo (lecito), come l’utilizzo del tempo libero”.

Il wi-fi libero è una richiesta fatta da tanti cittadini, tra cui anche da Elezionimartina. E adesso pare finalmente arrivare.

Il servizio garantirà, quindi, la navigazione per chi ne farà richiesta ad un numero limitati di siti, una copertura radio wi-fi presso i siti di maggior interesse, e una serie di informazioni e di comunicazioni che compariranno all’utente sotto forma di link. L’hotspot sarà posizionato nei pressi di Palazzo Ducale e, secondo la Telecom, il segnale riuscirà a coprire non solo Piazza Roma, ma anche Piazza XX Settembre.

Il servizio sarà gestito dalla Telecom, che ha già in gestione gli impianti di telefonia comunale e costerà cinquemila euro, installazione e manutenzione, somma che sarà pagata in quattro anni: il costo sarà inserito nel costo complessivo della telefonia digitale comunale. Siccome il bilancio preventivo non è stato ancora discusso, e quindi non si conoscono le somme eventualmente destinate all’Innovazione Tecnologica, per ora il servizio sarà considerato sperimentale e durerà un anno.

Il prossimo passo tocca all’architetto Bartolomeo Zizzi, dirigente del Settore Urbanistica, che dovrà verificare la compatibilità del progetto tecnico con la normativa urbanistica e ambientale.

Il progetto proposto dalla Telecom si chiama Guglielmo, ed è un servizio che l’azienda offre a diversi comuni italiani. Per accedere, in ottemperanza al D.L. 144/05, ovvero alle norme per contrastare il terrorismo internazionale (!), ogni utente dovrà registrarsi tramite sms.

Nella delibera non si fa riferimento al canone da conferire alla Telecom per il traffico. Non è chiaro, quindi, se il sistema sarà a pagamento o totalmente gratuito.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


8 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • AIT Systems ha detto:

    Per una cittadina votata al turismo come Martina Franca un solo hotspot wi fi è troppo poco.
    La nostra azienda ha realizzato 7 hotspot wi fi sparsi sul territorio…

  • AIT Systems ha detto:

    Per una cittadina votata al turismo come Martina Franca un solo hotspot wi fi è troppo poco.
    La nostra azienda ha realizzato 7 hotspot wi fi sparsi sul territorio…