Fra Suono e Spazio, sesto appuntamento di Mettiamoci all'Opera

/ Autore:

Uncategorized


Helena Tulve

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Fondazione Paolo Grassi:

Sesto incontro nell’ambito del programma “Mettiamoci all’Opera” organizzato dalla Fondazione Paolo Grassi che, come ogni anno, segue da vicino la programmazione del Festival della Valle d’Itria con il fine di incentivarne la partecipazione.
Martedì 17 luglio, alle ore 19.00 presso l’Auditorium della Fondazione Paolo Grassi, un incontro sul tema “Fra Suono e Spazio“, con la partecipazione straordinaria della famosa compositrice estone Helena Tulve, per comprendere e raccontare il panorama musicale compreso tra il Baltico e il Mediterraneo, in vista dell’omonimo concerto in programma domani sera, alle ore 21.00 nel Chiostro di S.Domenico, nella cornice del 38° Festival della Valle d’Itria.

La collaborazione avviata già dallo scorso anno tra la Fondazione Paolo Grassi, il Festival della Valle d’Itria e il Tallinn Chamber Music Festival (a cui, nell’edizione 2011, hanno preso parte alcuni tra i migliori allievi dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”), si è concretizzata quest’anno attraverso la partecipazione di allievi estoni all’Accademia del Belcanto e al Festival della Valled’Itria e un programma concertistico studiato ad hoc per l’occasione, che accosterà pagine di musicisti estoni e finlandesi ad alcuni lavori cameristici di autori contemporanei di aerea mediterranea, mentre allievi italiani prenderanno parte al prossimo Tallin Chamber Music Festival, in agosto, con l’esportazione della produzione dell’ Orfeo-Inmmagini di una lontananza.

Presenza importante durante l’incontro che precederà e introdurrà il concerto “Tra Baltico e Mediterraneo” sarà quella di Helena Tulve, giovane e brillante compositrice ormai affermatissima. Ex-allieva del grande Erkki-Sven Tüür, la Tulve è considerata tra gli esponenti di punta della scena musicale contemporanea nord europea, figli di una generazione d’artisti giovani e coraggiosi che, dopo anni di egemonia sovietica, sono riusciti a imboccare percorsi autonomi, la compositrice estone Helena Tulve (NELLA FOTO) esprime attraverso la sua musica grande tensione emotiva e ricchezza timbrica. La presenza della Tulve a Martina Franca è la premessa, secondo il Direttore artistico Alberto Triola, per un progetto futuro di scrittura di una nuova opera per il Festival. Un dialogo artistico-musicale, questo tra Baltico e Mediterraneo, che, nel presente, guarda in prospettiva.

Appuntamento per martedì 17 luglio, alle ore 19.00, presso l’Auditorium della Fondazione Paolo Grassi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?