Convocata con urgenza la Giunta di Martina Franca sulla questione ILVA

/ Autore:

Politica, Società



Che questo sia un momento cruciale per la storia di tutto il territorio tarantino è evidente a tutti. Taranto e i suoi problemi, aggiungiamoci anche finalmente, ricevono la giusta attenzione su tutto il territorio nazionale. Forse troppo tardi però.

La Giunta Comunale di Martina Franca, invece, non ha voluto perdere tempo e questa mattina ha convocato con urgenza una riunione di Giunta per discutere sulle gravi conseguenze che, in seguito al provvedimento di sequestro dell’area a caldo dell’ILVA, si stanno producendo, e si produrranno, sul territorio. Martina Franca non è esclusa.

Sul comunicato stampa inviato a tutte le testate si legge: “La salute e il lavoro sono entrambi valori garantiti dalla Costituzione e condurli in rotta di collisione comporta delle gravissime responsabilità, la cui individuazione non può portare sul lastrico migliaia di famiglie, letteralmente allo sbando per effetto delle autonome decisioni assunte dalla Magistratura, la quale non può derogare ai suoi compiti istituzionali“.

I danni arrecati dall’insediamento siderurgico e dagli impianti industriali limitrofi sono per alcuni versi irreversibili sulla salute degli operai, dei cittadini e sull’intero ecosistema. Ma è altrettanto vero che gli operai, e le loro famiglie già duramene messe alla prova da questa crisi finanziaria, devono essere tutelati. “Non si può pagare né con la vita né con la perdita del posto di lavoro” gli errori politici di questi ultimi … 50 anni.

Questo territorio, che ha contribuito a dare all’Italia e all’Europa un grande apporto in termini di produzione industriale strategica e di qualità, deve essere risarcito attraverso nuovi investimenti che, accanto al risanamento ambientale assicurino uno sviluppo sostenibile della stessa acciaieria e dell’intero tessuto produttivo ionico”. Forse perchè i 330 milioni di euro già stanziati per la bonifica non bastano per risollevare l’economia di un territorio così vasto.

Questa deliberazione di Giunta verrà inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Prefetto della Provincia di Taranto, al Presidente della Regione Puglia, al Presidente della Provincia di Taranto e al sindaco di Taranto.

Risanamento e bonifica ambientale e tutela e salvaguardia dei posti di lavoro, questo è ciò che si auspica l’intera Giunta Comunale di Martina Franca.


commenti

E tu cosa ne pensi?