That's Martina: i complimenti di Gioventù Martinese

/ Autore:

Società


Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del movimento politico-culturale Gioventù Martinese:

In seguito alla lettura del cartellone eventi That’s Martina, il movimento esprime tutto il suo apprezzamento per lo o sforzo profuso dall’Amministrazione Comunale,  in particolare nell’organizzare e strutturare in poco tempo il predetto cartellone.

E’ risultata a tutti nota la volontà di contribuire a migliorare la qualità di vita dei cittadini martinesi anche attraverso la cooperazione delle varie associazioni culturali presenti nel territorio, associazioni che giorno dopo giorno, nonostante le difficoltà economiche figlie di questo momento difficile dell’economia europea, cercano di portare avanti i propri progetti.

[clicca qui per conoscere tutto il calendario dell’estate martinese]

Continuano citando i ringraziamenti che Lasorsa ha fatto alla Ghironda, ma gli ricordano anche le altre realtà che hanno contribuito, ognuno nel proprio specifico:

Il vice Sindaco Lasorsa ha voluto ringraziare  associazioni come la Ghironda ed Antiphonae presenti da diversi anni sul territorio e che già hanno avuto modo di collaborare con l’amministrazione comunale ma il ringraziamento dev’essere anche esteso a quelle piccoli associazioni che hanno aiutato a riempire di eventi il cartellone; mi riferisco all’associazione Arca Promoter, all’agenzia E20idea, all’associazione Eventus, all’associazione Amici della Franca Martina e di Astarte.

E infine concludono invitando a prendere in considerazione anche altri luoghi in città, non solo la Villa del Carmine o Villa Garibaldi, magari anche la Rotonda, di proprietà comunale, affittata ad un locale per la somma di 61 (sessantuno) euro mensili:

Sicuramente condivisibile è la scelta dei luoghi in cui tali eventi prenderanno vita: l’anfiteatro di Villa Carmine, da tempo dimenticato; la Villa Garibaldi, polmone verde della città; i Chiostri delle nostre meravigliose chiese. A nessuno, infatti, sfugge l’intento dell’organizzazione di rivalutare luoghi e scenari ormai da tempo dimenticati anche dagli stessi martinesi. A tal proposito si suggerisce di recuperare anche “La Rotonda”, un tempo luogo di incontro che ha visto esibirsi con grande successo di pubblico  famosi artisti nazionali e non.

Infine il presidente Michele Delfini Casavola, invita i giovani a partecipare al movimento perchè sta tentando di creare un contenitore partecipativo e democratico:

Il Movimento Gioventù Martinese sta cercando di costruire un contenitore dove tutti i cittadini possano partecipare e dialogare mettendo in campo tutte le proprie esperienze personali perché si ritiene che solo con il confronto, l’unione e le giovani idee si possa creare qualcosa di positivo e di grande.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?