Concerto jazz con Dino Plasmati OpenTrio

Riceviamo e pubblichiamo:

Il linguaggio è ciò che l’uomo utilizza per comunicare idee, pensieri, o quant’altro sia possibile spiegare con parole. Le emozioni e i sentimenti, però, sebbene possano essere esplicitati, difficilmente si lasciano imbrigliare dalle parole, le quali sembrano
sempre insufficienti o troppo aride per descrivere la ricchezza e la bellezza di un sentimento. Tale situazione si verifica qualunque sia la lingua di riferimento, e qualunque sia la conoscenza lessicale di ogni singolo parlante.
C’è, però, un linguaggio universale che riesce ad esprimere gioia, tristezza, paura, rabbia o quant’altro appartenga alla sfera sensoriale senza dover sacrificare alcuna sfumatura, rispettando altresì quella vaghezza e impalpabilità tipica delle sensazioni. Questo linguaggio universale è la Musica. Essa è un’espressione fondamentale della cultura dell’uomo, capace di comunicare ad ogni abitante del pianeta, a prescindere dalla lingua, dalla cultura o dalla nazionalità.
Questa capacità comunicativa viene ancor più esaltata dalla Musica Jazz, la quale grazie ad una delle sue caratteristiche fondamentali, l’improvvisazione, riesce a comunicare non solo un sentimento, ma una “emozione del momento”, proprio quella emozione fugace scaturita dal contesto in cui i musicisti si trovano e dal loro interplay. È una esperienza unica, perché le note improvvisate riescono a catturare una emozione irripetibile, che apparterrà solo a chi avrà condiviso quel particolare momento.
Il jazz è un dialogo speciale e continuo tra musicisti e pubblico che non ascolta semplicemente la musica, ma la sente, mettendo in relazione tutti i  sensi.

Per questo motivo, una necessità di questa tipologia musicale è l’essere itinerante, cercare sempre nuovi ascoltatori che possano fungere da stimolo e da nuova linfa.
Tutte queste caratteristiche sono riunite nell’ OpenTrio, formazione jazz aperta alle più disparate influenze. Nato da una idea di Dino Plasmati (chitarra), con M. Manzi (batteria), e G. Vendola (contrabbasso) esso può ben offrire non solo un valido esempio
di jazz italiano di qualità, ma anche un intenso momento musicale.

Descrizione della formazione musicale
Jazz contemporaneo ed esplorazioni non soltanto sonore ma anche “melarmoniche”. I brani scelti dal trio sono tutti originali e contenuti nell’ ultimo cd “INTERACTIONS” pubblicato per la EmArcy/UNIVERSAL. In più, alcuni brani tratti dalla tradizione afroamericana, trattati secondo un linguaggio avanzato, ricco di spunti eterogenei. I tre musicisti, grazie alla loro tecnica improvvisativa e alla conoscenza dei più diversi repertori della musica del Novecento, si muovono sempre verso
quella ricerca di sensazioni ed emozioni nuove, in cui l’interplay gioca un ruolo fortemente connotativo.

I musicisti dell’OPEN TRIO sono:
DINO PLASMATI OPEN TRIO Dino Plasmati_guitars /composer
Pasquale Gadaleta _double bass
Marcello Nisi_drums

L’incantevole scenario delle terrazze del Rococò renderà il concerto ancora più
coinvolgente- ENTRATA LIBERA – Concerto jazz ore 22,30 – presso ristorante – Lounge Bar ROCOCO’ (centro storico)
Info 080/4834754 – info@albergodiffusorococo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.