Murjazz: Fabrizio Bosso e Filippo Tirincanti regalano un'ora e mezza di spettacolo

/ Autore:

Cultura


Foto: Francesco Torricelli

Ieri sera, presso la Cantina Sociale di Locorotondo, è andato in scena l’ultimo concerto della rassegna estiva  “Murjazz“, realizzata e portata avanti con non poche difficoltà da tutto lo staff dell’associazione Eventus. I nomi degli ospiti della serata sono nomi da “botto finale“, Filippo Tirincanti e Fabrizio Bosso su tutti.

Si inizia con una premiazione a sorpresa. Il batterista martinese, Pasquale Angelini, chiamato sul palco prima del concerto, a sua insaputa riceve il premio di “Eccellenza di Puglia nel Mondo“. D’altronde suonare nell’Orchestra del grande Maestro Ennio Morricone, compositore di colonne sonore cinematografiche entrate nella leggenda con i film di Sergio Leone e premio Oscar alla carriera, non è  da tutti.

A completare la line up due altri grandi musicisti: Luca Alemanno al basso, 24 anni compiuti proprio ieri e festeggiati sul palco insieme al pubblico, ed Egidio Marchitelli alla chitarra.

Soul, blues, jazz, sonorità black & groove, la particolarità vocale di Tirincanti e le incredibili improvvisazioni di Bosso. Un concerto vivo, le povere sedie di plastica hanno faticato a tener su i corpi che difficilmente riuscivano a stare immobili ad ascoltare. Verso la fine è lo stesso travolgente Tirincanti a chiedere, prima in inglese, ma senza ricevere alcun tipo di feedback dal pubblico, e poi in italiano, di alzarsi dalle sedie per gli ultimi minuti del concerto.

Un’ora e mezza di grande spettacolo, di grande musica e di improvvisazioni di altissimo livello.

Eventus non si fermerà qui, l’appuntamento, sempre a Locorotondo, è fissato per il 2 settembre dove, a detta degli organizzatori, ci sarà una graditissima sorpresa. Insomma, non hanno proprio voglia di lasciarci in pace.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


4 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • Vito Pastore ha detto:

    I 163 voti di SEL non fanno testo, la sinistra a Martina non fa testo.
    sono contento per il risultato ottenuto da Pellillo PD un vero moderato.
    Per il resto il metodo “porcellum” continua anche con queste primarie.

  • Massimiliano Martucci ha detto:

    “Non fa testo” significa che non conta nulla? O che non contano nulla i cittadini che hanno votato la Puglia per Vendola e Sel alle scorse amministrative? Lei, da “politologo”, potrebbe darci una mano a capire meglio…

  • Vito Pastore ha detto:

    “giornalista” da grande.