Centro Servizi. Inizio lavori previsti per il 22 settembre

/ Autore:

Società


Riceviamo e pubblichiamo:

L’ingegner Mandina, dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, ha consegnato lo scorso 12 settembre alla ditta Dentico srl di Bari, vincitrice della gara d’appalto, i lavori di ripristino del Centro Servizi per il Tessile di Piazza d’Angiò.

L’opera è finanziata con fondi comunali con un importo contrattuale pari a 193.981,86 euro al netto del ribasso d’asta e comprensivo degli oneri di sicurezza.

Gli interventi progettuali previsti, che inizieranno il 22 settembre prossimo, sono rivolti al ripristino dello stato della struttura all’atto di collaudo amministrativo oltre che ad alcune integrazioni relative alla protezione delle vetrate e alla riutilizzazione del piano interrato destinato a garage. La ditta appaltatrice provvederà alla completa pulizia della struttura da detriti, escrementi, vetri rotti e quant’altro presente all’interno dei locali e rimuoverà le murature di tamponamento delle finestre e delle porte di accesso ripristinando i bordi delle murature esistenti. Inoltre, fra le somme a disposizione dell’Amministrazione, è stato previsto un importo da utilizzare per la manutenzione e verifica di tutte le attrezzature esistenti.

Il completamento e il ripristino del Centro Servizi è un grande impegno per la nostra Amministrazione – ha commentato il sindaco Franco Ancona -. La Struttura di Piazza d’Angiò deve svolgere un ruolo di incubatore d’impresa per tutti i settori economici, un centro che sia di informazione, di creazione del lavoro attraverso la cooperazione e la partecipazione a progetti in rete con le Università, i centri di ricerca, gli operatori dell’economia e della finanza”.

Il Centro Servizi – ha dichiarato l’assessore alle Attività Produttive, Nunzia Convertini sarà a disposizione delle iniziative imprenditoriali del territorio e non solo. Abbiamo l’obbligo di sostenere lo sviluppo economico del tessile, dell’agricoltura e dell’artigianato mettendo in campo tutte le risorse disponibili”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


2 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti