Martino Bruno: "perplessità sul bando per l'assegnazione dei posteggi nei mercati rionali. L'amministrazione risponda"

/ Autore:

Società


ph: Francesco Mastrovito

Riceviamo e pubblichiamo una nota del presidente Acaf avv. Martino Bruno sul bando per l’assegnazione dei posti nei mercatini rionali:

Con il passare degli anni il mio stupore aumenta e credo di essermi ormai rassegnato a capire la metodologia usata dalla pubblica amministrazione. Nel leggere, sperando di essermi sbagliato, il bando per l’assegnazione dei posti, ho letto, stranamente, che ci sono varie tipologie di posti in relazione alla loro dimensione. Mi chiedo e la domanda che vorrei rivolgere alla pubblica amministrazione è: “come mai non è spiegato il perché di usare posti di varia superficie?”. Vi è un posto di addirittura 100 metri quadrati. Chi dovrà scegliere lo farà in base alla graduatoria e alle regole scritte, il che è nobile, ma il secondo titolare che dovrà scegliere perché non potrà usufruire di un posto di 100 metri quadrati? Non sarà che occorre rivedere le cose? Non fosse altro per garantire parità di condizioni a tutti gli operatori oppure occorre ricorrere al Tar per essere ascoltati? La politica a gran voce proclama il rispetto delle regole e la trasparenza. Occorre che spieghi questi due nobili concetti agli operatori che dovranno scegliere i posti: 100 è uguale a 60?

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?