Abusivismo edilizio: la Guardia di Finanza di Martina Franca sequestra una piscina

/ Autore:

Cronaca



Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa da parte della Guardia di Finanza. La piscina è stata sequestrata e la proprietaria, una donna, è stata denunciata all’Autorità giudiziaria. La villa si trova nei pressi della strada Santoro, dalle parti del Mobilificio Chirulli. Il capitano Carlo Balestra, che ha coordinato le operazioni dichiara che i controlli si intensificheranno e auspica una ancor più stretta collaborazione da parte delle altre forze dell’ordine, in particolare della Polizia Municipale.

Ecco il comunicato stampa:

Sequestrata dalla Guardia di Finanza una piscina abusiva di pertinenza di una villa signorile; denunziata una persona all’Autorita’ Giudiziaria.

Continua l’azione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto finalizzata al contrasto dell’evasione fiscale.

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Martina Franca, nell’ambito dell’intensificazione dell’attivita’ di controllo economico del territorio, condotta anche con l’ausilio di mezzi aerei del corpo, hanno scoperto una piscina abusiva di circa 100 mq., comprensiva di due locali tecnici, di pertinenza di una villa signorile situata alla periferia della cittadina della Valle d’Itria – località Santoro.

I finanzieri avevano notato da diversi giorni movimenti di carico e scarico di materiale edile in un’area recintata su cui insiste la lussuosa villa.

I successivi approfondimenti, eseguiti sia presso l’ufficio tecnico locale  che con l’ausilio delle banche dati in uso al corpo, hanno permesso di constatare che la piscina non poteva essere realizzata in quanto mancante del prescritto “permesso a costruire”.

Una persona e’ stata denunziata all’Autorità Giudiziaria per violazioni al D.p.r. nr. 380/01 (Testo Unico per l’Edilizia).


commenti

E tu cosa ne pensi?