L'Assi Ostuni si arrende a Bernalda, finisce 53-44

/ Autore:

Basket, Sport



Non riesce il tris di vittorie a Coco Romano che in terra lucana conosce la sua prima sconfitta da quando ha preso le retini della squadra ostunese. Gara molto attesa al Pala Campagna, fra i padroni di casa della Cestistica e l’Assi Ostuni reduci entrambi da due vittorie nella quinta giornata di campionato. Una partita dove i padroni di casa dopo aver rotto il ghiaccio ottenendo la prima vittoria della stagione cercavano contro Morena e compagni il risultato di prestigio perché li potesse rilanciare definitivamente in classifica nella corsa ad annullare i punti di penalizzazione per recuperare lo svantaggio dalla coppia Fondi-Monteroni che la precede in classifica; di contro un Ostuni intenzionato a confermarsi dopo aver ripreso a correre in classifica con la doppia vittoria derby ( Martina – Francavilla ) dimostrando che il gruppo inizia ad avere i benefici della cura Romano e che la squadra finalmente inizia ad esprimersi realmente come sono le sue reali potenzialità con il chiaro obiettivo di raggiungere in classifica nuovamente la prima posizione occupata attualmente dalla  sola Nord Barese Corato.

Match

Alle ore 18,00 inizia la gara fra le due contendenti, con il tifo alle stelle da parte delle due tifoserie  con un minuto di raccoglimento da rispettare che fa calare il silenzio di tomba sul Pala Campagna al fischio della coppia arbitrale. Si parte con i padroni di casa che si schierano con Longobardi, Cucinelli, Russo, Ginevra e Filloy, mentre l’Ostuni risponde con il suo solito quintetto formato da Fossati, Mei, Morena, Birindelli e Moruzzi. Subito palla conquistata dai padroni di casa che cercano il primo canestro della serata ma senza successo, risponde subito l’Ostuni ma sbagliando in fase offensiva e sul fronte opposto e Cucinelli che va a realizzare i primi punti della gara seguito da Longobardi; subito un break  di  4 – 0 per i padroni di casa con l’Ostuni che non riesce a concretizzare a canestro. Cucinelli si grava subito di due falli e la notizia non è delle migliori per coach Binetti che è costretto a richiamarlo in panca, mentre Russo va a mettere dentro il canestro del  6 – 0; i gialloblu trovano la tripla con Mimmo Morena realizzando i primi punti della serata sbloccando una situazione incresciosa degli errori in fase offensiva da parte dei ragazzi di Romano. Morena esce dal campo perché gravato di due falli mandando sul rettangolo di gioco Bonacini mentre Russo porta il punteggio sul  9 – 3 per la Cestistica; trascorrono i minuti di questo inizio di gara del primo periodo con l’Ostuni che  va in affanno in fase offensiva non riuscendo a concretizzare a canestro mentre i padroni di casa stanno cercando di tenere la gara nelle proprie mani approfittando di questo handicap degli ospiti. Sugli spalti gli oltre cento tifosi ostunesi incessantemente sostengono Fossati e compagni, mentre Bonacini dalla lunetta riduce lo svantaggio gialloblu portando il punteggio sul  9 – 6  a  3’28”  dalla fine del primo mini tempo. L’Ostuni purtroppo continua a perdere importanti palloni in fase d’attacco permettendo al Bernalda di gestire la gara con tranquillità; Moruzzi si grava del secondo fallo e Marinelli con un canestro dall’area porta il punteggio sul  13 – 6 con  Coco Romano costretto a chiamare time out per i troppi contropiedi che la sua squadra sta subendo non riuscendo a trovare le giuste soluzioni per tamponare gli attacchi dei padroni di casa. Il primo mini periodo va a concludersi con la Cestistica che conduce la gara con un vantaggio di sei lunghezze e con un Ostuni che ha incontrato grosse difficoltà in fase offensiva.

Il secondo mini tempo riprende con un canestro di Nata che riavvicina l’Ostuni ai padroni di casa; il Bernalda cerca di tamponare la situazione gestendo il vantaggio dei quattro punti ancora a sua disposizione approfittando degli errori che gli ospiti commettono in fase d’attacco. L’Ostuni comunque si riporta nuovamente a canestro riducendo a soli due punti il ritardo dalla Cestistica a  6’38”  dall’intervallo lungo con coach Binetti costretto a fermare il gioco chiamando time out. I tifosi gialloblu con una bella coreografia e un tifo incessante sostengono i ragazzi di Romano mentre Marinelli va a concretizzare a canestro riportando i lucani sul  + 4. L’Assi continua purtroppo a sbagliare in fase d’attacco non riuscendo a trovare le soluzioni per portarsi a punti e il basso punteggio testimonia anche le difficoltà del Bernalda di realizzare canestri. Il secondo mini tempo trascorre  con le due squadre che cercano soluzioni ideali per portare la gara sui giusti binari e il poco segnare testimonia le grosse difficoltà che padroni di casa e ospiti hanno in fase offensiva. Coco Romano chiama time out costretto dall’andamento incerto dei suoi ragazzi che hanno una media punti molto bassa.Si riprende a giocare ma gli errori dell’Ostuni in fase offensiva continuano permettendo ai padroni di casa di andare al riposo con un vantaggio di sette lunghezze. Una brutta serata purtroppo per le bocche di fuoco dell’Assi Basket  che sembra avere abbastanza le polveri bagnate,  non riuscendo a concretizzare a canestro i tanti contropiedi che stanno effettuando  permettendo ai ragazzi di Binetti di gestire una gara  senza grandi difficoltà.

Dopo l’intervallo lungo, il terzo mini periodo riprende con il primo possesso dei padroni di casa che vanno comunque a sbagliare il primo tiro a canestro, medesima situazione per l’Ostuni che con Bonacini va a sbagliare in fase offensiva. Cerca di rispondere il Bernalda ma una palla recuperata da Mei permette allo stesso di insaccare una bella tripla per l’Ostuni e successivamente va a commettere il terzo fallo personale ai danni di Cucinelli; un break iniziale dell’Ostuni di 7 – 0 permette agli ospiti di raggiungere la parità dopo un lungo inseguimento. La gara comincia ad essere più entusiasmante per i gialloblu che finalmente sono riusciti a recuperare una gara che sembrava non voler mettersi sui giusti binari per i ragazzi di Romano; la Cestistica continua a faticare in fase d’attacco non riuscendo a concretizzare, e coach Binetti è costretto a fermare il gioco chiamando time out notando chiaramente le difficoltà dei suoi ragazzi che hanno realizzato un solo canestro in 5’  minuti di gara del terzo periodo. I tifosi gialloblu continuano a sostenere Moruzzi e compagni mentre la gara inizia ad entrare in una fase più decisiva con gli animi che iniziano a surriscaldarsi con Cucinelli che riceve un tecnico dalla coppia arbitrale.  Morena dalla lunetta effettua il sorpasso per  l’Assi Ostuni che si porta avanti di una lunghezza, prima volta della gara; Bonacini commette fallo in fase difensiva permettendo a Russo di andare in lunetta e realizzare uno 1 su 2 con la nuova parità fra le due squadre con un punteggio che continua a rimanere molto basso essendo già al terzo mini tempo.  Nuovamente in lunetta Capitan Morena che riporta Ostuni avanti di due lunghezze, ma Marinelli risponde dall’area prontamente al capitano ospite. Nicola Mei chiama l’attenzione dei tifosi gialloblu invitandoli a sostenere maggiormente la squadra sul punteggio di 29 pari a 1’29”  dal termine del terzo mini tempo. Si conclude con l’Ostuni che è riuscito ad avere un buon break  conclusivo che le permette di avere un vantaggio di sette lunghezze.  Un terzo periodo che ha visto i padroni di casa realizzare otto punti e l’Ostuni ventidue punti.

L’ultimo mini tempo si riapre con un canestro di Filloy che riduce lo svantaggio della Cestistica a cinque lunghezze; va in contropiede l’Assi che con Mabilia cerca il tiro dalla lunga distanza senza successo; Cucinelli commette il suo quarto fallo personale, mentre Russo  dalla lunetta riporta il Bernalda a  – 3. Si lotta su ogni palla con la determinazione di portare a casa due importanti punti per la classifica;  L’Ostuni cerca di gestire il vantaggio che si sta riducendo dopo un terzo periodo abbastanza promettente che ha permesso ai ragazzi di Romano di recuperare e portarsi in vantaggio. Gli ospiti giocano con il doppio play, ma una palla persa da Mabilia permette ai padroni di casa di portarsi a meno due  con Coco Romano costretto a chiamare time out con la Cestistica che ha avuto un break  di  8 – 3 rimettendo in gioco una gara che dava l’impressione di essere gestita dagli ospiti con tranquillità. L’Assi commette degli errori in fase offensiva con Romano che richiama alla calma i suoi ragazzi mentre Filloy  riporta il Bernalda avanti di un punto. A  4’40”  dal termine Russo in contropiede dopo una nuova parità dell’Ostuni riporta il Bernalda nuovamente avanti di due lunghezze.  Si continua a lottare su ogni palla mentre la gara si avvia verso un finale abbastanza avvincente con i gialloblu costretti nuovamente ad inseguire Longobardi e compagni.  A  1’15” dal termine i padroni di casa hanno un vantaggio di tre lunghezze e Coco Romano chiama nuovamente time out per cercare una soluzione ideale sul finale di gara. Termina la gara con la vittoria della cestistica che grazie ad un finale più determinante riesce a portare a casa un’importante vittoria bloccando la corazzata Ostuni che incappa nella seconda sconfitta della stagione. Una sconfitta che ricorda vecchie gare del passato dove i gialloblu hanno sempre incontrato difficoltà al Pala Campagna nell’affrontare la squadra di casa.

Commenti di fine gara

Il DS dell’Ostuni Dott. Marseglia commenta la sconfitta dell’Assi Ostuni: “Per lunghi tratti abbiamo giocato come la gara casalinga con Pescara, ci siamo fatti imbrigliare dal Bernalda, senza riuscire a trovare le giuste soluzioni giocando male senza determinazione e senza schemi;  giocavamo uno contro tutti riuscendo a giocare poche volte da squadra. Quando lo facevamo riuscivamo a mettere in difficoltà i nostri avversari. E’ una cosa che non deve succedere se vogliamo evitare queste situazioni e andare avanti per la nostra strada. Merito a loro che sono riusciti a bloccarci portando a casa una vittoria importante”.

 

Dopo il DS Marseglia è coach Binetti abbastanza raggiante a commentare la vittoria dei suoi ragazzi: “Queste vittorie sono frutto di tanto lavoro che stiamo portando avanti con gente che stiamo piano piano recuperando. Abbiamo vinto una gara determinante perché volevamo a  tutti costi portare in porto questi due punti molto importanti per la nostra posizione di classifica. Forse potevamo avere qualche punto in più se non ci avessero danneggiato nella partita con il Francavilla Fontana. La prossima gara ci vede in trasferta a Roma dove cercheremo di fare la nostra partita per ottenere un risultato positivo. Il nostro campionato sta iniziando adesso e se non avessimo quella penalizzazione sicuramente avremmo una migliore posizione di classifica”.

di Domenico Moro


commenti

E tu cosa ne pensi?