In vendita il villaggio Valtur di Torre Pozzelle

/ Autore:

Economia, Società


I dati sui flussi in entrata registrati la scorsa estate indicheranno anche numeri positivi e incoraggianti per la città bianca, confermatasi tra le regine assolute del turismo in Puglia, ma il buon andamento, evidentemente, non può arginare la crisi profonda in cui è piombata da oltre un anno ormai la Valtur spa, società turistica tra le più note in Italia così come all’estero, che proprio su Ostuni aveva investito realizzando uno dei suoi più esclusivi villaggi.

Da questa mattina, infatti, sul sito della Valtur, è on-line un nuovo bando per la vendita di alcuni tra i suoi più importanti club, tra questi, anche quello di Torre Pozzelle, villaggio costruito nell’ormai lontano 1971 su oltre 120 ettari e che oggi, con i suoi 470 posti letto continua a proporsi come una tra le strutture ricettive più ambite, nonostante la crisi, del territorio.

Ma la Valtur spa, azienda in amministrazione controllata dall’ottobre del 2011, ha deciso di metterlo in vendita. Anzi, Proprio la struttura di Ostuni costituisce certamente una delle più importanti, considerando anche la sua posizione assolutamente strategica, immersa in un paesaggio altamente suggestivo e facilmente raggiungibile (opzione purtroppo non sempre attiva negli itinerari turistici pugliesi) anche dalla rete di trasporti, a pochi chilometri dall’aeroporto brindisino. Condizione necessaria per chi fosse interessato al suo acquisto è pero quella di comprare almeno 5 sui nove villaggi in vendita, così come previsto dal bando e questo, certamente, non rende la transazione agevole. Ma tant’è.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?