Autosoft Basket Scauri – Assi Basket Ostuni 86 – 74

/ Autore:

Basket, Sport


Non riesce all’Assi Basket Ostuni l’impresa di violare il palasport scaurese incassando la quinta sconfitta di questo campionato dopo dieci giornate disputate. Dopo quanto avvenuto ad inizio settimana in casa Ostuni ci si aspettava da questa trasferta una risposta della squadra, una reazione da parte di Morena e compagni al terremoto che aveva coinvolto il roster della città bianca con il congelamento degli stipendi e il taglio del play Roberto Fossati.  Le condizioni psicologiche dell’organico di coach Romano non era dei migliori dopo la terza sconfitta subita fra le mura amiche e dopo la presa di posizione della società per cercare di smuovere l’ambiente perché si potesse ritrovare il sereno e perché la squadra potesse ritrovare una compattezza di gruppo per cercare finalmente di dare una scossa alla propria classifica, ma proprio per tutti questi fattori messi insieme bisognava rispondere dal rettangolo di gioco per mandare un chiaro segnale.

Di contro la formazione scaurese che giocava con uno stato d’animo completamente opposto a quello ostunese, una squadra con il vento in poppa forte del suo secondo posto in classifica e perché tornavano a giocare avanti al pubblico amico dopo aver ottenuto tre vittorie consecutive ( Gaeta, Stella Azzurra Roma e Roseto )  nelle ultime tre giornate di campionato e naturalmente con il morale alle stelle e con l’obiettivo di portare l’intera posta in palio prima dello scontro diretto di domenica prossima contro la capolista Basket Nord Barese.


Il Match

In un palazzetto pieno in ogni ordine di posto, le due squadre danno inizio alle danze per una posta in palio molto alta. Parte bene l’Ostuni che si porta sullo 0 – 3 con Mabilia, rispondono i padroni di casa con Genovese con un tiro da tre. L’Ostuni dimostra dalle prime battute di volersela giocare la gara tanto da portarsi sul risultato di 6 – 9 dopo 4’  minuti del primo periodo con Mei e capitan Morena. I padroni di casa sorretti da un tifo infernale grazie a Pozzi, Serino e Lenardon si portano sul + 3 quando il tabellone indica i primi 5’ minuti di questa tanto attesa gara. I gialloblu si fanno sentire con Nicola Mei rimanendo attaccati nel punteggio, ma Birindelli commette fallo su Pozzi ed il bravo giocatore di casa va a realizzare due su due dalla lunetta. Si lotta su ogni palla per cercare di trovare la via del canestro e Ostuni da l’impressione di essere abbastanza presente in questo inizio di gara tanto da francobollare i ragazzi di coach Galetti e facendo sentire loro il fiato sul collo. Birindelli perde palla permettendo a Lenardon di realizzare il canestro del  + 3 quando manca 1’45”al termine del primo periodo; dopo un canestro di Serino, Bonacini mette dentro la bomba del – 1 per Ostuni che non accenna minimamente a mollare nei confronti di Scauri. Si conclude il primo mini tempo con i padroni di casa a difendere un solo punto di vantaggio.Si riprende a giocare ed è Bonacini a riprendere la via del canestro seguito da Bartolucci che con un micidiale tiro dalla lunga distanza portano Ostuni sul + 3; Giammò risponde ai canestri gialloblu anche se la via del canestro sembra smarrita per le due squadre dopo ben 4’ minuti del secondo periodo con Scauri che ha realizzato due soli punti e quattro Ostuni. Si risvegliano gli scauresi che con Pullazi realizza prima un canestro e successivamente due tiri liberi per fallo subito da Bartolucci  riportandosi nuovamente avanti di tre lunghezze.Bonacini realizza per Ostuni e subisce fallo da Genovese e va a realizzare il tiro libero aggiuntivo della nuova parità fra le due squadre. Un break di Serino e Torboli riportano Scauri sul + 5 a quasi 2’ dall’intervallo lungo con coach Romano che dalla panchina si fa sentire richiamando i suoi ragazzi, e prontamente Birindelli e capitan Morena rifanno sotto Ostuni portandolo a una lunghezza di ritardo. Coach Galetti chiama subito time out anche perché nota chiaramente che gli ospiti sono sempre lì e non accennano a mollare la posta in palio. Alla ripresa nuovo break dei padroni di casa che si riportano sul + 5 andando con questo vantaggio all’intervallo lungo.

Dopo il meritato riposo, i due quintetti si ripresentano sul rettangolo di gioco con la determinazione di continuare a darsi battaglia, ed è Pozzi il primo a portarsi a canestro realizzando un tiro libero su due; risponde Bonacini al giocatore di casa, ma Torboli ristabilisce le distanze di sei lunghezze per i padroni di casa. Serino subisce fallo da Bonacini e va a realizzare due su due dalla lunetta con Scauri che si porta sul massimo vantaggio di otto lunghezze. Ma prima Mabilia, e Bartolucci dopo riducono lo svantaggio a 4 lunghezze con il tabellone che indica 6’45”  dalla fine del terzo mini tempo. Nuovo break dei padroni di casa che si riportano sul vantaggio di dieci lunghezze con due canestri di Lenardon e uno di Serino. Ostuni sembra accusare il colpo di questo allungo dei padroni di casa e Coco Romano corre ai ripari chiamando time out per interrompere questa fase offensiva di Torboli e compagni.Bonacinireallizza un canestro dall’area, ma una tripla di Genovese permette a Scauri di raggiungere il massimo vantaggio della gara del + 12.  Ostuni cerca di reagire a questo affondo della formazione di casa, ma una tripla dell’ex di turno Torboli porta Scauri sul + 14 e coach Romano è costretto a chiamare nuovamente time out cercando di riequilibrare il gioco di squadra. Bartolucci e Birindelli riducono lo svantaggio a otto lunghezze con Mei che sbaglia la tripla del meno cinque sul suono della sirena che annuncia la fine del terzo periodo dove la formazione di coach Galetti ha premuto sull’acceleratore costruendosi un vantaggio da gestire nell’ultima parte di gara.

L’ultimo quarto riprende con un canestro di Torboli dall’area con la pronta risposta di capitan Morena; Ostuni cerca di tamponare la situazione cercando la via del canestro con la speranza di poter recuperare nel punteggio e riavvicinare gli scauresi, anche se i padroni di casa non accennano a mollare minimamente tanto da portarsi sul + 13 con una bella schiacciata di Serino. I minuti scorrono inesorabili con il tabellone che indica 6’00” alla fine del match e con Ostuni che in questa seconda parte di gara sembra aver perso quella brillantezza nella fase offensiva che ha creato problemi allo Scauri e con Moruzzi, Bonacini e Birindelli caricati di quattro falli ciascuno. Genovese mette a canestro due tiri liberi che portano i padroni di casa sul + 15 e Coco Romano chiama nuovamente time out con la speranza di trovare soluzioni per la sua squadra per tamponare la supremazia di Genovese e compagni.Moruzzi realizza da due punti, ma Torboli punisce nuovamente Ostuni dalla lunga distanza realizzando il suo 13 punto personale con Scauri che aumenta ancora il suo vantaggio. A 3′ minuti dal termine della gara sono 17 i punti da recuperare per i gialloblu, un ritardo pesante che probabilmente influirà sul risultato finale dell’incontro.  Ostuni accenna ad una timida reazione e coach Galetti prontamente chiama time out interrompendo così la situazione favorevole a Mei e compagni.Termina la gara con la vittoria dei padroni di casa che grazie ad una condotta di gara abbastanza determinata e a un terzo quarto dove hanno surclassato il canestro degli ospiti accumulando il necessario vantaggio da gestire nella restante gara incamerando la quarta vittoria consecutiva e guardando allo scontro diretto di domenica prossima fra le mura di casa con la capolista lanciando un chiaro segnale al campionato che, la formazione di coach Galetti è abbastanza presente e che per la vittoria finale si dovrà fare i conti con Torboli e compagni. Dopo questa ennesima delusione in casa Ostuni bisognerà attendere ora le decisioni della società che aveva annunciato di proseguire nei provvedimenti nei confronti della squadra se dalla trasferta in terra laziale non fosse giunto un risveglio ed un pronto riscatto della squadra ed un  segnale che il gruppo era ancora vivo dimostrando il massimo impegno. Purtroppo è giunta la quinta sconfitta della stagione ed ora non rimane che attendere gli scenari che da lunedì si apriranno, se si applicheranno nuovi provvedimenti allo scopo di salvaguardare l’immagine dell’Assi Ostuni, anche perché ora la posizione in classifica per Morena e compagni inizia ad essere preoccupante.

20 – 19    37 – 32   60 – 52    86 – 74 ( risultato finale )

Scauri: Lenardon (14), Torboli (13), Genovese (17), Pozzi (17), Serino (19), Lombardo, Staffieri, Giammò (2), Pullazi (4), La Mura     AllGaletti

Ostuni: Mabilia (6), Morena (16), Nata, Mei (8), Moruzzi (7), Bartolucci (11), Bonacini (17), Proto, Birindelli (9), ZitoAll   Romano

Arbitri:  Sestini Marco di San Giovanni Valdarno (AR) e Solfanelli Leonardo di Livorno

Di Domenico Moro

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?