Ostuni Basket: l’Assi nella tana di Trapani

/ Autore:

Basket, Sport


Seconda trasferta consecutiva per i gialloblu che dopo la deludente gara di Scauri si apprestano ad affrontare una lunga trasferta, questa volta in Sicilia per affrontare Trapani, terza in classifica appaiata con Francavilla Fontana a sei lunghezze dalla capolista. Sarà il PalaDespar teatro di questo scontro che già in passato ha visto fronteggiarsi le due compagini con la formazione siciliana che ha quasi sempre primeggiato sulla squadra della città bianca facendo ritornare alla mente dei tifosi la finale per la promozione in Lega Due della stagione  2010/2011 quando la formazione granata guidata da coach Benedetto si impose con un secco 3 – 0 sui gialloblu di Giovanni Putignano  che schierava nella sua squadra i fratelli Gigena, Morena, Ruggiero, Circosta, Fin, Tommasini, Basei, Bona eFall.

Ancora l’Assi non ha provveduto a sostituire Roberto Fossati e quindi la trasferta si presenta a rischio in una situazione psicologicamente non buona con una squadra che deve venir fuori da questo momento negativo che ha portato i gialloblu ad allontanarsi dalla vetta della classifica distanziata purtroppo di dieci lunghezze.

La formazione granata in questa stagione e allenata da Flavio Priulla, assistente proprio di coach Benedetto nell’anno della promozione, poi svanita per i problemi economici della società siciliana. E’  stato allestito un roster di primissimo piano affidato alle sapienti ed esperte mani di Davide Virgilio, un 72’  che già in passato ha indossato la casacca granata; un play di lunga esperienza avendo calcato i campi di tutta Italia con le casacche di Latina, Brindisi, Veroli, Agrigento e Rieti; Luca Tardito, un lungo anch’esso che ritorna a Trapani dopo due anni, elemento importante per il gioco di squadra valido sotto canestro;  Nelson Rizzitiello, un’84 proveniente da Napoli dal campionato di DnA dove ha disputato una stagione positiva;

Luca Ianes, un’88 anch’esso molto valido tecnicamente con un passato ricco di esperienza avendo calcato i campi di Lega Due e naturalmente in grado di fare la differenza per la sua squadra; Giuseppe Costantino, una conferma per la squadra di casa che da questo elemento ottiene prestazioni sempre di buon livello avendo alle spalle esperienze con Pozzuoli, Patti, Caserta, Ruvo di Puglia e San Severo;  De Gregori, anche lui una conferma in questa squadra con esperienza di otto anni in Italia fra vari campionati, anche se viene da un problema muscolare dopo la gara interna con Agropoli di cui no ha ancora superato perfettamente il problema. Il suo impiego nella gara con Ostuni avverrà solo se sarà necessario.

di Domenico Moro

 

 

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?