DueEsse basket. Vittoria sofferta e meritata

/ Autore:

Basket, Sport



Una vittoria sofferta e meritata contro una formazione, lo Scauri, che non ha mollato un attimo. Il Martina può brindare al nuovo anno

MARTINA FRANCA – Vince il Martina, l’ultima giornata del 2012, dopo una gara tesissima. Con un grande Maggi, MVP che saluta l’anno nuovo con 21 punti in bacheca . Una prestazione superba di un collettivo che ha saputo ritrovare l’energia del “gruppo” con il rientro in ottima forma del capitano Raskovic.

Avvio grintoso dei padroni di casa che già all’inizio danno a vedere precisione e maestria nei tiri: i primi botti sono nelle bombe di Maggi e Raskovic (6-2 al 2’). Il Martina parte con una miscela adrenalinica che coinvolge anche Dip ed è subito 13-11 al 5’, Serino però, è arrembante sotto canestro e attento in difesa. Pozzi, ben servito da Leonardon da metà campo segna il primo vantaggio ospite (13-18 all’8’). Bazzoli dalla lunetta chiude il primo parziale -1

Secondo parziale scandito dai colpi di Raskovic da una parte, Leonardon dall’altra: +6 (34-28 al 14’). Entrambe le formazioni intensificano la difesa, per in una gara con i nervi sul filo di lana, appesantendo le azioni offensive. Si va al riposo lungo dopo che Torboli e Masocco, dalla lunetta smuovono un risultato impantanato 40-35.

Al rientro dagli spogliatoi la gara si dimostra ancora estremamente equilibrata, e scorre punto a punto fino al 28’ (49-49) . Maggi e Dip tentano l’allungo ma Scauri ha il fiato sul collo 53- 51

Ultimo parziale al cardiopalma: all’attacco di Dip risponde Genovese e il tabellone segna ancora (58-58 al 33’) . Serino da una svolta e riporta lo Scauri in Vantaggio di misura , ma Lasorte è sveglio e scaltro come una faina (62-62 al 36’) . La bomba di Maggi lo infiamma il palazzetto 69-68 a 27’’ dalla fine. I più lunghi. Giusto il tempo per la firma di Dip su assist di Maggi. Ora si può festeggiare il Capodanno

Caoch Meneguzzo sorride, all’ uscita dagli spogliatoi. Vince una gara contro un avversario ostico, facendo affidamento sia sull’apporto dell’esperienza dei senior che della freschezza e della voracità dei babies: “tutti hanno dato una grande mano, Scauri è una delle squadre più forti e lo ha dimostrato. Siamo stati bravi a restare sempre attaccati alla partita.” Cosa si aspetta dal nuovo anno il coach. “ mi aspetto di lavorare bene, siamo una squadra corta, rispetto a molte altre del campionato, costruita con un budget ben inferiore rispetto alle altre prime 8 del campionato. Ma possiamo dare filo da torcere a tutti.”


commenti

E tu cosa ne pensi?