Basket Gaeta – Assi Basket Ostuni 73 – 72

Il girone di andata termina con l’ottava sconfitta per l’Assi Basket Ostuni che chiude amaramente  questa prima parte di campionato lasciando il Palamarina fra la delusione dimostrando chiaramente che  nel girone di ritorno bisogna completamente cambiare registro per evitare che la situazione continui a degenerare precipitando in posizioni di classifica preoccupanti. Dopo la deludente prova casalinga contro Roseto che per i gialloblu era stata l’ennesima disfatta casalinga di questa stagione, la prima gara del 2013  per Morena e compagni prevedeva una trasferta ostica in quel di Gaeta contro una squadra appaiata con l’Ostuni a 14 punti che si stava confermano una rivelazione essendo partita in sordina e che pian pianino stava recuperando posizioni in classifica tanto da essere giunta attualmente in zona play off.

L’ultima giornata del girone di andata portava quindi i ragazzi di Coco Romano in riva al tirreno per cercare di riscattare la sconfitta patita al Pala Gentile contro gli abruzzesi, una sconfitta che ancora una volta aveva lasciato l’amaro in bocca ai pochi tifosi che ancora seguono le gesta dell’Assi Basket, che dopo le due vittorie con Rieti e Bisceglie aveva dato una piccola speranza che potessero riscattare il periodo negativo che avevano attraversato, ma evidentemente le due formazioni erano inferiori tecnicamente a Birindelli e compagni perché potessero dimostrare effettivamente che i ragazzi di Romano avessero realmente superato la crisi, e la sconfitta casalinga aveva dimostrato chiaramente che la formazione ostunese necessita di urgenti rinforzi avendo attualmente dei limiti tecnici e tattici.

Di contro un Gaeta consapevole di affrontare un leone ferito, una squadra che aveva ottenuto più vittorie in trasferta che fra le mura amiche,  ma con la consapevolezza che al Palamarina poteva ottenere un risultato di prestigio,  continuare a mantenere la sua imbattibilità casalinga che durava da quattro partite cercando di ottenere la terza vittoria consecutiva, e spinti dall’entusiasmo  di  coachNardone che da inizio stagioneva predicando ai suoi ragazzi un motto molto importante: “rispetto di tutti, paura di nessuno”  aveva caricato la squadra per questa gara perché i tifosi presenti potessero assistere ad una bella ed intensa partita fra due squadre alla ricerca di una continuità per i biancoverdi, e per un riscatto per Morena e compagni.

Il Match

Agli ordini della coppia arbitrale giunta dalla Sardegna, alle ore 18,00  le due pretendenti danno inizio alla gara con la speranza di portare a casa la posta in palio. Si parte ed i padroni di casa si portano subito sul 7 – 6  con l’Ostuni che con due triple ( Morena e Fin ) tiene il passo del Gaeta; ancora il capitano a portare gli ospiti sul + 2 quando il cronometro segna i primi quattro minuti di gara.  La panchina di casa chiama time out e dopo il minuto di sosta Mei subisce fallo e dalla lunetta realizza 2 su 2; pronta la risposta di Gaeta con Lilliu che dalla lunga distanza castiga la retina ostunese. Mimmo Morena che in questo inizio di gara sembra essere il trascinatore della squadra mette dentro il suo nono punto personale portando Ostuni sul + 4. L’Assi dimostra in questa fase iniziale di gara di poter controllare la partita tenendo a bada i padroni di casa, mentre una tripla di De Fabritiis riporta le squadre in parità; Bonacini risponde con due tiri liberi seguito da Mabilia con Ferraiuolo che dimezza lo svantaggio. Si concludono i primi dieci minuti di gara con i gialloblu avanti di due lunghezze.Il secondo mini tempo  si apre con due liberi di Bonacini realizzati per fallo subito da Macaro, Gaeta risponde con De Fabritiis  rimanendo così sempre agganciata alla gara non permettendo all’Ostuni di aumentare il vantaggio. Pietrosanto con due tiri realizzati dall’area porta i biancoverdi sul + 2  a 6’ minuti dall’intervallo lungo.  Gaeta riesce ad ottenere un break di 7 – 0 nei confronti degli ospiti portandosi sul + 5 ottenendo così il massimo vantaggio nei confronti di Ostuni per la prima volta durante la gara; il giovane Margio dall’area realizza il – 3 per i gialloblu mentre coach Nardone chiama time out. Si ritorna sul rettangolo di gioco e Nicola Mei dalla lunga distanza castiga la retina di Gaeta riportando Ostuni in parità quando il tabellone segna 3’ minuti al termine del secondo mini tempo. Al suono della sirena, le due squadre vanno negli spogliatoi con l’Assi Basket Ostuni avanti di tre lunghezze con capitan Morena autore di 14 punti personali che sembra essersi messo sulle spalle il peso di trascinare la squadra in questa prima parte del match.

Dopo il meritato riposo, le due squadre rientrano sul parquet con il chiaro intento di continuare a darsi battaglia per portare a casa l’intera posta in palio con i padroni di casa a portarsi subito a punti con Marrocco seguito da Lilliu che con due liberi porta Gaeta sul + 1. Ostuni cerca di rispondere a questo mini break di Gaeta dopo un altro canestro di Mirone e con Mei riduce lo svantaggio portandosi ad una sola lunghezza da recuperare. Birindelli realizza dall’area ma Lilliu riporta ancora i suoi sul + 1 dimostrandosi un’autentica spina nel fianco per gli ostunesi; ancora Birindelli per Ostuni per il + 2 con la panchina di casa a chiamare time out. Un terzo quarto combattuto dalle due squadre con i biancoverdi che trascinati da un Lilliu in serata di grazia cerca di tenere i suoi agganciati ai gialloblu; trascorrono i minuti di questa terza frazione di gioco con Gaeta che a 1’ minuto dal termine  ha nuovamente un vantaggio di 7  lunghezze sugli ospiti con Gabriele Fin che riceve un tecnico ed un importante break dei padroni di casa che li porta a guardare con più serenità all’ultima frazione di gara  con uno scatenato Lilliu che ha già realizzato ben 27  punti personali.

L’ultimo periodo di gara vede Gaeta avanti di 13 lunghezze con un Ostuni che in questo periodo ha accusato una fase di sbandamento come i padroni di casa hanno premuto più del dovuto sull’acceleratore con un Lilliu che vede il canestro da ogni angolo del rettangolo di gioco punendo ripetutamente la retina ostunese. Bartolucci realizza i primi due punti personali della gara, ma Pietrosanto rimane invariato il vantaggio biancoverde; Ostuni cerca con un ultimo sforzo di recuperare lo svantaggio accumulato nella fase finale del terzo quarto che forse ha compromesso l’esito della gara quando il tabellone segna 5’ minuti al termine con Nicola Mei che riceve un tecnico. I ragazzi di Coco Romano  tentano l’ultimo assalto della partita che si avvicina al termine portandosi a – 1 dai padroni di casa dopo aver recuperato dodici punti dei tredici che avevano di svantaggio quando ormai vedono avvicinarsi  il suono della sirena con Morena, Birindelli e Mei a trascinare la squadra verso un disperato recupero. Termina con la vittoria dei biancoverdi che per una sola lunghezza portano meritatamente a casa due punti, sorpassano l’Ostuni in classifica guadagnando così l’ottava posizione con l’Assi che incamera l’ennesima sconfitta e che continua a precipitare di posizioni in classifica. Ora sarà compito della società decidere il futuro, se continuare con questo roster o rinforzare un organico che ha dimostrato a più round di avere dei limiti e di non poter competere con roster che stanno dominando questo campionato.

 

Gaeta: Siniscalco (2), Lilliu (32), De Fabritiis (7), Marrocco (9), Mirone (9), Macaro, Pietrosanto (9), Ferraiulo (5), Addessi, Di Mille      All. Nardone

 

Ostuni: Mabilia (2), Morena (19), Margio (5), Mei (18), Bonacini (8), Proto, Bartolucci (2), Fin (3), Nata, Birindelli (15)All. Romano

 

Arbitri: Pais Alessandro e Callea Marcello di  Porto Torres

 

16 – 18    31 – 34    60 – 47    73 – 72 ( finale )

 

Tiri  da  Tre               Gaeta    5/22     Ostuni     5/25

 

Tiri da   Due              Gaeta   20/38    Ostuni   20/35

 

Tiri   Liberi                Gaeta   18/32    Ostuni   17/18

 

Fallo  Tecnico a  Gabriele Fin e  Nicola Mei  dell’Ostuni

di Domenico Moro

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.